ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Stellantis: Tavares, vogliamo gruppo sia più grande che grosso-**Macaluso: Mannino, 'mi fu molto vicino dopo il mio arresto, spesso ero d'accordo con lui'** (2)-**Macaluso: Mannino, 'mi fu molto vicino dopo il mio arresto, spesso ero d'accordo con lui'** (3)-Stellantis: Tavares, '39 modelli elettrificati entro 2021, sfrutteremo nostre diversità'-Macaluso: Folena, 'piangiamo grande protagonista della Sinistra, perdita grandissima'-Governo: Drago (Misto) critica, non si sbilancia ma cita La Pira, 'costruiamo ponti'-**Governo: 10 giorni per puntellarlo, bivio rimpasto o Conte ter in attesa 'stampella'**-**Governo: 10 giorni per puntellarlo, bivio rimpasto o Conte ter in attesa 'stampella'** (2)-**Radio: Linus, 'nasce quella del Pd? Ben venga, è mezzo antico ma ancora il più efficace'**-Governo: De Bonis (Maie), 'fiducia al governo'-Tv: è morto David Richardson, sceneggiatore e produttore dei 'Simpson'-Governo: Cerno, 'rientro nel Pd, voto convinto fiducia '-**Governo: Giarrusso, 'fiducia? Farò la cosa giusta'**-Perini Navi: firma accordo con fondi Blue Skye e Arena Investors, bond a 4 anni da 30 mln-**Governo: Quagliariello, 'siamo asovranisti e restiamo all'opposizione'**-**Scrittori: Umberto Eco, a 5 anni da scomparsa il 18/2 esce autobiografia intellettuale**-**Scrittori: Umberto Eco, a 5 anni da scomparsa il 18/2 esce autobiografia intellettuale** (2)-Governo: Romeo, 'alla ricerca di un Conte Laqualunque, vergogna'-Facebook: Palmaroli (Osho), 'escludo censura, non ho fatto nulla che possa essere censurato'-Inps, Gruppo Gino Falleri: "Giornalismo chieda scusa a Tridico su aumento stipendio"
automobili

Dopo la pandemia, ci sarà un boom di automobili?

Condividi questo articolo:

automobili

Cosa rivela un sondaggio che ha intervistato circa 26.000 persone in 25 paesi nei mesi di luglio e agosto?

Stando in mezzo a questa pandemia, viaggiare ha subito un’incredibile ridefinizione. Un nuovo sondaggio raccontato da The Guardian ha scoperto che dopo la pandemia le persone sono pronte a dirigere le loro preferenze di viaggio verso le auto private, nonostante sappiano cosa questo comporterebbe per la crisi climatica.

Queste informazioni sono state raccolte grazie al progetto YouGov-Cambridge Globalism, che ha intervistato circa 26.000 persone in 25 paesi nei mesi di luglio e agosto.

Gli intervistati hanno ammesso di considerare gli esseri umani i colpevoli del riscaldamento globale con un rapporto di oltre tre a uno – una convinzione che più forte in Brasile, Spagna, Cina, Regno Unito e Giappone e che era meno forte in Arabia Saudita, Nigeria e Stati Uniti, paesi che dipendono fortemente dalla produzione di petrolio. Ma nonostante questo, oltre al loro ritorno alle auto, in alcuni paesi, le persone hanno anche pianificato di volare di più dopo la pandemia.

Il viaggio aereo è stato a lungo un problema per gli attivisti per il clima, perché è un’enorme fonte di emissioni.

Le persone di Regno Unito, Italia, Germania e India hanno dichiarato di voler volare meno dopo la pandemia – una cosa che probabilmente ha più a che fare con la paura del contagio che con il rispetto del pianeta.

Ma alcuni intervistati hanno in programma di volare di più, soprattutto quelli di Brasile e Nigeria. Le persone in Brasile, Nigeria, Egitto e Svezia sembrano essere impazienti di ritornare alle vacanze all’estero, mentre invece italiani, inglesi, tedeschi, tailandesi e cinesi hanno detto che pianificheranno più vacanze all’interno dei loro paesi in futuro.

Quello che ha destato maggiore allarme nei ricercatori, però, è che gli intervistati di tutti i 25 paesi pianificano di guidare più auto private post-pandemia.

Se le persone iniziassero davvero a comprare e usare macchine quanto previsto, potrebbero essere minati gli sforzi globali per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi.

 

Questo articolo è stato letto 49 volte.

aumento rischio ambientale, auto private, automobili, pandemia, rischio contagio, rispetto del pianeta, viaggiare

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net