ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Oscar 2021, Laura Pausini canterà alla cerimonia-Pd: Furfaro, 'Agorà abbiano potere decisionale per superare degenerazione correnti'-Pd: Marcucci, 'bene Letta su priorità imprese e lavoro'-Alitalia: da gavetta a cloche, addio a Cempella il manager che portò compagnia in utile /Adnkronos (2)-Arte: per la prima volta i disegni della famiglia Bibiena in mostra a New York (2)-**Pd: la scossa da sezione Torbellamonaca, 'partito Ztl? fa incazz..., noi qua sempre stati'**-Pd:'Benifei, 'noi partito di chi lavora, 'lascito' per giovani da tasse a eredità miliardarie'-Alitalia: morto l'ex ad Domenico Cempella-Pd: Verini, 'sostegno Draghi con nostra identità e forze centrosinistra'-Grillo jr al pm: "Non fu violenza sessuale ma sesso consenziente"-Pallavolo: Manfredi (Fipav), 'aperture 1 maggio? Spero finali Champions con il pubblico'-**Olimpiadi: Manfredi (Fipav), 'non fare Giochi Tokyo sarebbe disastro dal punto di vista tecnico'**-Pd: Mauri, '2021 sia anno legge cittadinanza, diamo battaglia con alleati Conte II e giovani '-Calcio: Laporta 'convinto' della permanenza di Messi, 'farò di tutto'-**Pd: Calenda a Letta, 'dialogo con M5S? e allora in cosa nuovo centrosinistra?**-**Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Adams'**-**Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Adams'** (2)-Pd: D'Elia, 'Odg in Assemblea, allarme rosso Paese su partecipazione donne'-Roma: Renzi, 'su dirigente Miur gogna mediatica, non è da Paese civile'-Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Addams' / Adnkronos

**Sanremo: Ibra, ‘sono al festival perché se non sfidi te stesso, non puoi crescere’**

Condividi questo articolo:

Roma, 6 mar. (Adnkronos) – “Tutti conoscevano Zlatan prima di questo festival. Perché è venuto qui?Perché gli piacciono le sfide, gli piace l’adrenalina, gli piace crescere. Se non fai sfida con te stesso, non puoi crescere. Quando fai sfida, è come scendere in campo, e quando scendi in campo, puoi vincere o puoi perdere”. Ibra diventa Ibra, e sul palco dell’Ariston lascia la consueta ironia da ‘spaccone’ e regala al pubblico un intenso monologo.

“Amo le sfide, amo l’adrenalina. Grazie, Italia: la mia seconda casa”, dice l’attaccante del Milan. “Ho giocato 945 partite, ne ho vinte tante ma non tutte. Ho vinto 11 scudetti, ma ne ho perso qualcuno. Ho vinto tante coppe, ne ho persa qualcuna. Sono Zlatan anche se non ho vinto tutte le partite. Sono Zlatan quando vinco e quando perdo. Ho fatto più di 500 gol, ne ho sbagliato qualcuno”.

“Il fallimento non è il contrario del successo, è una parte del successo. Non fare niente è il più grande sbaglio che puoi fare. Se sbaglia Zlatan, puoi sbagliare anche tu. La cosa importante è fare la differenza: impegno, dedizione, costanza, concentrazione. Ognuno di voi nel suo piccolo, ho detto nel suo piccolo, può essere Zlatan. Voi tutti siete Zlatan e io sono tutti voi. Questo non è il mio festival, non è il festival di Amadeus, è il festival dell’Italia intera”, aggiunge prima di rivolgere il proprio grazie all’Italia: “La mia seconda casa”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net