Rdc: Draghi a studente, ‘misura di eguaglianza ma ha limiti su politiche lavoro’

Condividi questo articolo:

Roma, 22 set. (Adnkronos) – “Il Reddito di cittadinanza è il più recente in una lunga serie di interventi volti a sostenere le fasce più vulnerabili della popolazione in Italia. E’ ispirato a valori costituzionali, come l’eguaglianza e la solidarietà politica, economica e sociale. Tuttavia si tratta di uno strumento che, come lei sottolinea, ha alcuni limiti, soprattutto per quanto riguarda le politiche attive del lavoro”. Il premier Mario Draghi interviene sul tema, caldissimo, del reddito di cittadinanza, e lo fa il modo singolare, ovvero inviando una lettera a un giovane laureato, Marco Liati, che sul tema ha scritto una tesi per l’università Insubria.

La missiva, postata dal giovane su Twitter, è protocollata dalla presidenza del Consiglio e reca in calce la firma del presidente del Consiglio, che nell’incipit della missiva ringrazia il giovane per la lettera, mostrando di aver letto la sua tesi di laurea e convenendo sul contenuto.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net