Pd: Valente, ‘è tempo di una corrente femminista per contare’

Condividi questo articolo:

Roma, 20 feb. (Adnkronos) – “Sul tema della parità di genere, dobbiamo riconoscerlo e riconoscercelo, il Pd ha in questi anni ha fatto molta strada (…) eppure, a dispetto di tutto questo e di quanto accade nella società, in Europa, in America e nel mondo, il Pd fa tantissima fatica a riconoscere e a investire su leadership femminili e così si ritrova guidato da un gruppo dirigente sostanzialmente maschile. La dirigenza del Pd è tutta maschile”. Lo scrive Valeria Valente del Pd su HuffPost.

“Draghi dunque, diciamocelo chiaramente, non ha fatto altro che fotografare e prendere atto della situazione per come si mostrava”, osserva. “Cosa possiamo fare dunque, a partire da ora e senza recriminare? (…) una corrente femminista nel nostro partito, una corrente che, nel rispetto pure del pluralismo interno che (e ci mancherebbe altro) anche le donne esprimono, scelga di anteporre a quel tipo di appartenenza quella di un pensiero e uno sguardo femministi”.

“E’ una proposta, uno spunto di riflessione per tutte noi in vista anche degli appuntamenti dei prossimi giorni, a partire dalla Direzione richiesta e appositamente convocata. Credo che oggi sia arrivato il momento di osare e chissà che un episodio tanto serio e doloroso come quello accaduto non possa essere foriero di qualcosa di positivo e virtuoso. Voglio provare a credere che sia possibile”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net