ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Pallavolo: Manfredi (Fipav), 'aperture 1 maggio? Spero finali Champions con il pubblico'-**Olimpiadi: Manfredi (Fipav), 'non fare Giochi Tokyo sarebbe disastro dal punto di vista tecnico'**-Pd: Mauri, '2021 sia anno legge cittadinanza, diamo battaglia con alleati Conte II e giovani '-Calcio: Laporta 'convinto' della permanenza di Messi, 'farò di tutto'-**Pd: Calenda a Letta, 'dialogo con M5S? e allora in cosa nuovo centrosinistra?**-**Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Adams'**-**Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Adams'** (2)-Pd: D'Elia, 'Odg in Assemblea, allarme rosso Paese su partecipazione donne'-Roma: Renzi, 'su dirigente Miur gogna mediatica, non è da Paese civile'-Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Addams' / Adnkronos-Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Addams' / Adnkronos (2)-**Comunali: Calenda, 'per Letta primarie non più intoccabili, si fanno dove conviene'**-Milano: Scalfarotto, 'polo riformista con Calenda, no alleanza con M5S'-Pd: Sensi, 'giusta assistanza psicologica a giovani, Parlamento ci lavori'-Recovery: Nardella, 'Letta ha chiesto a Draghi più protagonismo comuni, è sacrosanto'-Pd: Zampa, 'centrosinistra che dialoga con M5S, ottimo Letta'-Pd: Ascani, 'bene Letta, in impegno su crisi e diritti'-Egitto: Sensi, 'grazie Letta su Zaki, questo è il Pd'-Pd: delegato più giovane lancia allarme, 'psicologo gratis per ragazzi, aumentano suicidi'-Covid Marche, oggi 341 contagi: bollettino 17 aprile

Palermo: definì le sorelle Napoli ‘mafiose’ ma il il pm vuole archiviare ‘è diritto di critica’ (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – Secondo la Procura, inoltre, nonostante il post sia firmato, “non è possibile risalire con certezza all’identità dell’utente Facebook, in quanto, trattandosi di un portale di proprietà di una società americana non sarebbe possibile acquisire informazioni, nemmeno su richiesta di rogatoria” e che “comunque, si applicherebbe la normativa americana, e nello specifico il I emendamento Costituzione Americana”.

Ma chi sono le sorelle Napoli? Irene, Gioacchina e Anna vivono nel piccolo centro in provincia di Palermo, per anni ‘feudo’ del boss mafioso Bernardo Provenzano, che qui si nascondeva e fissava appuntamenti e che qui aveva complici e sostenitori. Le imprenditrici agricole hanno detto di no alla mafia dei pascoli, e da anni sono in trincea contro i clan, subendo ogni tipo di angheria. Le sorelle hanno ereditato dai genitori 90 ettari di terreno coltivato a grano e fieno, Ma negli anni hanno avvelenato i loro cani, “hanno lasciato delle pozzanghere di sangue”, raccontano e “hanno rotto le recinzioni e hanno mandato vacche, pecore e cavalli a distruggere tutto”. “Prima si sono presentate delle persone per offrirci cinquemila euro all’anno, tanto secondo loro vale la gestione dell’azienda – hanno raccontato in passato le sorelle – Ci offrivano pure dei buoni consigli per portare avanti il lavoro. Perché noi siamo femmine. Ma io gli ho detto: “Prima comandava mio padre, ora comandiamo noi”. Ed evidentemente non se lo aspettavano, dalle parole sono passati ai fatti”. Da qui le minacce. Ma loro non hanno mai ceduto.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net