Mafia: genero Borsellino replica a fratello giudice, ‘Paolo non è morto invano’

Condividi questo articolo:

Palermo, 25 set. (Adnkronos) – “Paolo Borsellino non solo non è morto invano ma ha vissuto degnamente la sua vita, senza manie di protagonismo e perciò lasciando alle future generazioni l’esempio della onestà unita ad una irraggiungibile sapienza giuridica”. Arriva da Fabio Trizzino, il genero di Paolo Borsellino, marito di Lucia, la replica a distanza al fratello del giudice ucciso in via D’Amelio.

Subito dopo la sentenza d’appello del processo trattativa Stato e mafia, Salvatore Borsellino aveva detto: “E’ l’ipotesi peggiore che potessi immaginare. Aspetto di leggere le motivazioni, tuttavia la sentenza, con la condanna di Bagarella e Cinà, conferma che la trattativa c’è stata, l’assoluzione di Mori e De Donno vuol dire che quella trattativa non costituisce reato. E’ l’ipotesi peggiore che potessi immaginare perché sull’altare di quella trattativa è stata sacrificata la vita di Paolo Borsellino. Questo significa che mio fratello è morto per niente”. Oggi arriva la replica del marito di Lucia Borsellino, all’indomani di Fiammetta Borsellino, la figlia minore del giudice che all?Adnkronos aveva detto: “Ad accelerare la morte di mio padre non è stata la trattativa ma il dossier mafia e appalti”.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net