ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Calcio: Serie A, Juventus-Genoa 2-0**-Calcio: una magia di Cuadrado e Dybala stendono il Genoa, la Juve risale al 5° posto-Calcio: una magia di Cuadrado e Dybala stendono il Genoa, la Juve risale al 5° posto (2)-Calcio: Ibrahimovic, 'voglio rimanere tutta la vita al Milan e vincere un altro scudetto'-Razzismo: Ibrahimovic, fare cose utili per combatterlo, non serve inginocchiarsi'-Sci: CdM, cancellata la seconda discesa di Beaver Creek per il forte vento-Calcio: Serie A, Juventus-Genoa 1-0 dopo primo tempo-F1: Verstappen, 'successe tante cose con cui non sono d'accordo'-F1: Hamilton, 'io sono stato pulito, vittoria dedicata ai ragazzi del team'-F1: Gp Arabia Saudita, Hamilton vince ruota a ruota con Verstappen, titolo si decide ad Abu Dhabi-Calcio: Sampdoria, D'Aversa verso l'esonero, già contattato Stankovic-F1: Gp Arabia Saudita, Hamilton vince e aggancia Verstappen in vetta al mondiale-Calcio: Sampdoria ko 3-1 e la Lazio torna alla vittoria, doppietta per Immobile-F1: Gp Arabia Saudita, Hamilton tampona Verstappen, contatto sotto investigazione-Turismo: Schiavon (Federalberghi Veneto), 'forti danni da caro energia, trovare subito soluzione'-F1: Gp Arabia Saudita, Verstappen al comando davanti a Hamilton a metà gara-Sci: CdM, Goggia fa tris, trionfa anche nel superG di Lake Louise-**Calcio: Serie A, Sampdoria-Lazio 1-3**-Volontariato: Musumeci, 'risorsa preziosa e indispensabile, in Sicilia 242mila unità'-Tv: nella cantina di Camilleri le figlie ritrovano scritti e documenti, il racconto su RaiNews24
emissioni di gas serra

Perché insegnare alle mucche ad usare il “vasino”?

Condividi questo articolo:

emissioni di gas serra

Gli scienziati pensano che potrebbe essere una soluzione contro le emissioni di gas serra

In un recente studio, gli scienziati hanno “addestrato al vasino” alcune mucche nel tentativo di ridurre le emissioni di gas serra provocate dalle deiezioni di questi animali.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Current Biology, ha incluso 16 vitelli addestrati a defecare in un punto preciso.

Dopo diverse settimane di allenamento, 11 vitelli su 16 hanno imparato con successo a usare questa specie di “vasino” – i ricercatori hanno suggerito che i vitelli che non sono riusciti a prendere l’abitudine potrebbero avere semplicemente bisogno di più addestramento per padroneggiare il processo.

Secondo lo studio, se tutti i bovini potessero essere addestrati a defecare in aree designate, il trattamento dell’urina potrebbe aiutare a ridurre di oltre la metà le emissioni di gas serra. Si tratta del primo esperimento al mondo in tal senso, quindi lo studio serve come primo step per valutare se le mucche possono imparare e mantenere l’addestramento per un periodo di tempo significativo.

I vitelli sono stati addestrati utilizzando un sistema noto come MooLoo, che li ha indirizzati a defecare in un’area designata nella loro stalla, grazie a un sistema di premi per coloro che urinavano nel posto giusto e punizioni gentili per quelli che non lo facevano.

Secondo quanto riportato da The Guardian, Jan Langbein, uno psicologo animale presso l’Istituto di ricerca per la biologia degli animali da allevamento in Germania, ha affermato che le mucche possono essere addestrate in modo molto simile ai cani.

I bovini, come molti altri animali, sono piuttosto intelligenti e possono imparare molto“, ha detto Langbein “Perché non dovrebbero essere in grado di imparare a usare il bagno?

Il team sta ora lavorando alla creazione di un sistema che automatizza l’addestramento al vasino del bestiame.

Dicono che il sistema dovrebbe essere in grado di aiutare ad addestrare i vitelli con un intervento minimo da parte degli allevatori. Se ci riescono, tra qualche anno, le mucche potrebbero davvero saper andare in bagno.

Questo articolo è stato letto 23 volte.

bovini, emissioni di gas serra, riduzione gas serra, usare il bagno, vitelli

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net