ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: Palermo (FieraMilano), 'pronti a far ripartire macchina organizzativa'-Motomondiale: Marquez, 'bella sensazione essere di nuovo in MotoGp'-Covid: Rolfi, 'riaperture rimettono in moto filiera agroalimentare lombarda'-Covid: Aria, nessuno sbilanciamento nel modello organizzativo-Governo: Tajani, 'no a patrimoniale e a divisioni su temi etici'-Covid: Tajani, 'accelerare riaperture impianti sportivi e spettacoli all'aperto'-Recovery: Tajani, 'pieno sostegno, 40 per cento per Sud e puntare su Ponte Stretto'-Covid: Red Ronnie non ha diffamato Burioni, tribunale lo assolve-Covid: Red Ronnie non ha diffamato Burioni, tribunale lo assolve (2)-Covid: nuovo decreto per riaperture dal 26/4-Covid: Cecchetti (Lega), 'bene aperture annunciate, la Lombardia è pronta'-Tecno, greentech company diventa caso di studio alla Federico II di Napoli-**Covid: Aria, 'processi acquisto ancora frammentati, ma società ha meno di 10 mesi'**-Covid: Tajani, ‘riapertura cambio passo, merito anche di Fi’-**Covid:chef Locatelli(Masterchef)'ok riaperture ma non estendere orario serale grave errore'**-**Covid:chef Locatelli(Masterchef)'ok riaperture ma non estendere orario serale grave errore'** (2)-Monza: sorpreso a spacciare nei pressi stazione ferroviaria, arrestato-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos (2)-Caso Saguto: motivazioni giudici, 'soldi in trolley, patto corruttivo permanente'/Adnkronos (3)

L’Oréal, Sarhy (Global Consumer): ‘Bellezza più consapevole, faro su sicurezza’

Condividi questo articolo:

Roma, 4 mar. -(Adnkronos) – “La pandemia ha spinto i consumatori a volere di più in termini di sicurezza e questo imperativo relativo alla sicurezza si combina con quello ‘classico’ della richiesta di prodotti salutari e con ingredienti meno controversi”. E’ il Direttore L’Oréal Global Consumer Insights Julia Sarhy a sottolinearlo nel corso de ‘L’Oréal Transparency Summit’.

“La richiesta ormai è ‘non mi dite belle storie ditemi la verità’: i consumatori sanno che le compagnie non possono essere perfette ma possono lavorare molto duramente per agire bene e ne vogliono la dimostrazione nei fatti” spiega.

L’attenzione alla sicurezza significa voler sapere la lista degli ingredienti e la loro origine ma non solo. “Vogliono sapere di più sull’impatto etico e sociale, sulla biodiversità”. Il concetto stesso di bellezza diventa “quello di una bellezza consapevole che protegge l’ambiente e si interessa dell’impatto sociale ed etico” dei prodotti, conclude la responsabile del settore Consumer.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net