Inps: Orlando, ‘surreale dire che la colpa è delle regole’

Condividi questo articolo:

Roma, 11 ago. (Adnkronos) – Sulla vicenda dei bonus percepitio dai politici “ho visto commenti surreali secondo quali il problema era la legge. Io non so se per forza ci deve essere una legge che dice che uno che guadagna a sufficienza non c’è bisogno che vada a chiedere il contributo. Questo è evidente quando si tratta di un funzionario pubblico, di una persona eletta nelle istituzioni, ma dovrebbe essere una regola che guida anche chi nelle istituzioni non sta”. Lo ha affermato il vicesegretario del Pd, Andrea Orlando, ospite di Tg 2 Post.

“Chi ha redditi significativi e va a chiedere i 600 euro -ha aggiunto- probabilmente toglie qualcosa a chi davvero ne ha bisogno. Non so fino a che punto dobbiamo insistere sulla scrittura di nuove regole, forse le regole che vanno ricostruite sono quella della convivenza civile e dell’etica su cui si deve basare il rapporto tra i cittadini e tra i cittadini e lo Stato”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net