ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Giustizia: Salvini, '300mila firme in tre settimane per liberare l'Italia'-Covid: Salvini, 'prudenti sì, ma non morire di paure e chiusure'-Olimpiadi: taekwondo, Dell'Aquila in finale, prima medaglia italiana-Covid: FdI, 'imporre vaccino a insegnanti e studenti vìola la Costituzione'-Olimpiadi: ambasciatore Starace, 'dal Giappone grande determinazione nel portare avanti Giochi'-Olimpiadi: Vezzali a Petrucci su pubblico, 'spero si possa arrivare a percentuali maggiori'-Olimpiadi: pubblico al ciclismo, in 10mila per gara maschile su strada-FI: Carfagna, 'per anni inseguiti i sovranisti, oggi finalmente vedo ripensamenti'-**Olimpiadi: ambasciatore Starace, 'atleti in close contact, non pregiudicati loro Giochi'**-Covid: Salvini, 'stupito da parole Draghi, poteva chiamarmi'-Olimpiadi: Vezzali, 'Giochi storici e mi auguro si possano tingere di azzurro'-**Olimpiadi: Tokyo 2020, 'contatto stretto' con positivo, 6 azzurri in isolamento ma gareggiano**-Basket: Petrucci, 'pubblico in impianti? Chiesto minimo 50%, Cts deve spiegare, ce l'ho con loro'-Tokyo 2020, Errani e Musetti subito fuori-Olimpiadi: Germania, polemiche social su divisa tedesca 'medaglia d'oro di quella più brutta'-Olimpiadi: surfista portoghese Morais si ritira dopo il test covid-19 positivo-Olimpiadi: Pallavolo, Italia batte in rimonta il Canada 3-2-Letta: "Nel 2023 governo lo facciamo noi, non Salvini-Meloni"-Decreto semplificazioni, sì della Camera dopo la fiducia-**Dl semplificazioni: la Camera approva con 265 sì**

Giustizia: Nordio, ‘Parlamento non ha forza e volontà politica di fare riforme’

Condividi questo articolo:

Milano, 24 giu. (Adnkronos) – “Questo Parlamento non ha la forza e la volontà politica di fare le riforme, si è già impantanato sulla prescrizione che è stata la vergogna più evidente dello sciaguratissimo ministero Bonafede”. Lo afferma l’ex magistrato Carlo Nordio ospite del convegno ‘Da Tangentopoli al Sistema’ che si è tenuto a Milano.

“Il Parlamento potrà fare la riforma del processo civile che non è divisiva ed è la più urgente” – fondamentale per ottenere i fondi europei -, “per quanto riguarda il penale metterei la firma se giù abrogasse il reato di abuso in atti di ufficio che colpisce i sindaci e di traffico di influenze reato evanescente che rallenta l’amministrazione e quindi l’economia. Quando ha fatto questo saremo già arrivati a Capodanno o al prossimo anno”, aggiunge Nordio che si dice “pessimista”, sebbene questo sia il momento migliore per intervenire “perché abbiamo un governo inamovibile e un potere della magistratura che si è molto indebolito”, conclude.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net