**Fumetti: è morto Jean Graton, il creatore del pilota Michel Vaillant**

Condividi questo articolo:

Parigi, 21 gen. – (Adnkronos) – Il fumettista franco-belga Jean Graton, tra i maestri del disegno realistico, creatore di un protagonista del fumetto mondiale, il pilota automobilistico Michel Vaillant, è morto oggi all’età di 97 anni a Bruxelles. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla casa editrice Dupuis che in un comunicato saluta “un’opera unica e ammirevole che ha stupito diverse generazioni di lettori di fumetti giovani e meno giovani”.

Nato a Nantes il 10 agosto 1923, Jean Graton si trasferisce giovanissimo con la famiglia in Belgio, e pubblica il suo primo disegno a otto anni sul quotidiano “Le Soir” di Bruxelles. Dopo essersi occupato di disegno industriale e di pubblicità, dal 1952 al 1954 disegna storie dell’Oncle Paul sulla rivista “Spirou”. Nel 1955 passa alla rivista “Tintin”, dove disegna diversi episodi della serie sportiva Authentiques. Nel 1957 dà vita al campione di Formula 1 Michel Vaillant, documentatissima serie automobilistica a episodi che lo assorbe completamente: la prima storia appare il 7 febbraio 1957 con il titolo “Buon sangue non mente”. Gli ingredienti ci sono già tutti: la famiglia, la grande fabbrica, le automobili, le corse. Nel gennaio 1958 ha inizio su “Tintin” la pubblicazione a puntate de “La grande sfida”, la prima avventura lunga, destinata a diventare nel 1959 il primo albo cartonato di Michel Vaillant. Da allora ha pubblicato 79 albi di Michel Vaillant, vendendo nel mondo 25 milioni di copie.

Nel 1982 lo sceneggiatore e disegnatore diviene editore di se stesso creando le Graton Editions che pubblicano le nuove storie di Michel Vaillant e ristampano i vecchi titoli. E’ stato anche il creatore nel 1976 di Le avventure di Julie Wood, campionessa motociclistica.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net