ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Mo: Salvini, 'chi attacca Israele attacca democrazia'**-Mo: Cirielli, 'cessi escalation violenza, Ue intervenga per favorire dialogo'-**Mo: Hamas, lanciati oltre 100 razzi da scadenza ultimatum**-Covid: Moratti, '475mila 50enni lombardi hanno aderito a campagna, incoraggiante'-Vaccino Covid, come comportarsi dopo le dosi?-**Cinema: Tom Cruise restituisce i tre Golden Globe per unirsi a protesta contro Hfpa**-**Calcio: Tna su Gasperini, 'irritualità atto deferimento, restituzione atti a Procura antidoping'**-**Tuffi: Europei, storico argento Italia del Team Event**-**Giustizia: M5S, con Cartabia incontro interlocutorio, ci sono criticità'**-**Cinema: la Nbc non trasmetterà i Golden Globe del 2022**-Governo: domani Consiglio ministri alle 11.15 su leggi regionali-Migranti: Amendola, 'a Consiglio Affari generali ribadita necessità iniziativa Ue'-Calcio: insulti a ispettori antidoping, sentenza Gasperini attesa domani-Calcio: Champions League, finale City-Chelsea verso il trasloco da Istanbul al Portogallo-Lirica: la Scala riapre dopo 199 giorni, Sala 'è come non l'abbiamo mai vista'-Partiti: sondaggio Swg-TgLa7, M5S in calo tutti gli altri in crescita, Lega sempre prima-Mo: Picierno, 'Ue e Italia si impegnino per ripresa dialogo'-Calcio: Maria Marotta, 'emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione'-Pallavolo: Lugli, 'indignazione del Coni per il mio caso si è fermata alla telefonata'-Giustizia: Perantoni, 'ottimista su riforma, presto calendario lavori commissione Camera'

Coronavirus: D’Incà, ‘ora coesione, nessuno cavalchi protesta’

Condividi questo articolo:

Roma, 27 ott. (Adnkronos) – “Questo è il momento delle scelte, certamente difficili e certamente dolorose, ma sono i giorni più complessi, i più gravi per tutti. Alla nuova ondata di #Covid19 che scuote il Paese, si aggiunge la paura di tutte le categorie produttive alle quali stiamo chiedendo enormi sacrifici per piegare la curva dei contagi. Lo sappiamo, siamo consapevoli della durezza del momento e del prezzo che stiamo chiedendo”. Lo scrive su Facebook il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federica D’Incà.

“Nessuno di noi vuole ammalarsi, nessuno vuole che si ammalino i nostri parenti, gli amici e le persone che conosciamo o vedere qualcuno a noi caro finire in terapia intensiva. Ma proprio per questo non bisogna perdere la lucidità e rimanere coesi – rimarca il ministro – perché se ha un senso la parola ‘comunità’ questo è il momento di dimostrarlo. Il momento in cui tutti devono fare la loro parte. A partire da chi sta al Governo del Paese e si trova a fare scelte tanto complesse che colpiscono anche le libertà personali”.

“Stiamo lavorando per dare i ristori a tutti i lavoratori e gli imprenditori colpiti e a chiunque stia sacrificando la sua attività per piegare la curva dei contagi. Questo è il momento delle scelte – prosegue D’Incà – ma la violenza non è una scelta e contribuisce solo a disperdere forze che, in questo momento, dovremmo dedicare a salvare vite e a portare in salvo il nostro Paese. La protesta legittima non diventi il pretesto per tattiche e strategie con altri fini. Nessuno cavalchi il dramma di imprenditori e lavoratori per fini propagandistici, sarebbe un comportamento sciagurato. Dalla crisi possiamo uscire solo tutti insieme”.

Questo articolo è stato letto 7 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net