**Cinema: Weinstein sarà estradato in California per processo su violenza sessuale**

Condividi questo articolo:

Roma, 16 giu. (Adnkronos) – Il produttore cinematografico Harvey Weinstein può essere estradato in California per affrontare ulteriori accuse di violenza sessuale, ha stabilito un giudice di New York. Lo rivela il sito della Bbc. L’ex magnate di Hollywood sta scontando una pena detentiva di 23 anni a New York, essendo stato riconosciuto colpevole di stupro e aggressione sessuale lo scorso anno, e il team legale di difesa di Weinstein aveva sostenuto che avrebbe dovuto rimanere a New York per ricevere cure mediche adeguate, ma la sua tesi non è stata accolta.

Un avvocato di Weinstein ha detto ai media statunitensi che avrebbero impugnato la sentenza. Weinstein non sta bene ed è “controllato da vicino”, ha dichiarato. Weinstein, 69 anni, che una volta era una delle figure più potenti di Hollywood, ha sempre negato di avere avuto relazioni non consensuali. L’ex magnate dovrebbe essere trasferito in California entro la metà di luglio, dove deve affrontare un processo con ben 11 capi d’accusa per aver aggredito cinque donne a Los Angeles tra il 2004 e il 2013. Non è ancora chiaro quando si svolgerà un processo in quella città, dove gli stop a causa del Covid-19 hanno bloccato la maggior parte dei processi penali.

La decisione segue uno sforzo di mesi da parte della squadra di Weinstein per bloccare il trasferimento. Ieri, il giudice della corte della contea di Erie, Kenneth Case, ha respinto le argomentazioni degli avvocati di Weinstein secondo cui i pubblici ministeri di Los Angeles non avevano presentato documenti in modo appropriato per richiedere la custodia dell’ex produttore. L’avvocato difensore Mark Werksman ha dichiarato: “Siamo delusi dalla sentenza del giudice”. Werksman ha affermato che la sua squadra ha presentato una petizione per impedire il trasporto di Weinstein “fino a quando non potrà ricevere le cure mediche di cui ha bisogno a New York”. Il team di difesa di Weinstein ha detto che ha in programma due interventi chirurgici a New York per affrontare una serie di problemi di salute che non sono stati resi pubblici. In precedenza, i suoi avvocati avevano affermato che è quasi cieco.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net