ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid Gb oggi, 11.625 nuovi contagi: record da metà febbraio-**Fotografi: è morto Stanislao Ferri, nel suo obiettivo gli scatti del lavoro in Emilia** (2)-Usa: Powell, 'economia in ripresa, per inflazione balzo temporaneo'-**Fed: Powell rassicura, 'daremo tempo per completare ripresa economia Usa'**-Senato: Ingroia, 'nuovo gruppo? Il M5S ha cambiato anima, occorre polo popolare'-Senato: Ingroia, 'nuovo gruppo? Il M5S ha cambiato anima, occorre polo popolare' (2)-Giustizia: Greco, 'passato per chi voleva affossare indagini, consigliavo prudenza'-Covid: Moratti, 'in Lombardia solo un decesso, vediamo la luce'-Caso Denise: giudice Angioni, 'io indagata? Ho dato fastidio a qualcuno, ho denunciato i pm' (2)-Recovery: D'Incà, 'giornata storica, via libera a lavoro governo Conte e Draghi'-M5S: Ricci, 'un abbraccio a Frenquellucci, bentornata nel tuo Movimento'-Consulta: diffamazione a mezzo stampa, carcere solo nei casi di eccezionale gravità-Giustizia: Greco, 'in 45 anni mai viste riforme che la accelerassero' (2)-Balata: "Su riforma movimento primi sostenitori del presidente Figc"-Ungheria: Boldrini, '13 Paesi contro legge Orban, purtroppo non c'è Italia'-**Arte: è morta Paola Besana, designer e artista tessile di fama mondiale**-**Arte: è morta Paola Besana, designer e artista tessile di fama mondiale** (2)-Ungheria: Più Europa, 'Italia firmi petizione'-Recovery: Bellanova, 'ok Ue a piano, ne valeva la pena'-Recovery: Draghi incassa ok Ue a Pnrr, 'è giorno orgoglio, ora sfida riforme'

Beni culturali: Carabinieri Tpc sventano traffico reperti provenienti da Italia, Siria e Libano (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – Le indagini sono state avviate in seguito a una segnalazione pervenuta dalla Direzione Generale Archeologia del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MiBACT), che ha rilevato anomalie nelle dichiarazioni presentate dal legale alla Soprintendenza archeologica di Napoli, manifestando forti dubbi sulla lecita provenienza di diversi reperti archeologici. Le investigazioni, svolte mediante numerosi servizi di osservazione e pedinamento e attività tecniche, anche in ambito internazionale con il supporto di Interpol, hanno permesso di delineare un intenso traffico illecito di beni archeologici provenienti dall’Italia, dalla Siria e dal Libano.

Attraverso l’utilizzo di falsa documentazione volta a ostacolare l’identificazione della loro origine delittuosa, le transazioni dei beni erano sviluppate anche tramite piattaforme di commercio sul web e case d’asta. In particolare, dopo aver acquistato e proposto in vendita i reperti, l’avvocato presentava alla Soprintendenza per i Beni culturali di Napoli una dichiarazione in cui indicava una falsa eredità paterna come provenienza dei beni, indicandoli di proprietà della sua famiglia da un periodo antecedente il 1909, anno di entrata in vigore della prima legge di tutela presa in considerazione dal nostro ordinamento.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net