ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Scozia, le rinnovabili registrano un aumento del 45%

Condividi questo articolo:

In Scozia le rinnovabili registrano un aumento del 45%. Il Paese punta al 100% entro il 2020

In Scozia, la produzione di energia da fonti rinnovabili, nel primo trimestre del 2012, ha fatto registrare un aumento del 45% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Secondo quanto afferma il dipartimento dell’Energia del Regno Unito in Scozia, energia solare, energia eolica, energia idroelettrica ed energia geotermica hanno  generato 4.590 GWh di elettricità: 1.435 GWh in piu’ rispetto a un anno fa.

L’aumento di energia rinnovabile in Scozia è una notizia ancora più sorprendente se si pensa che già lo scorso anno l’energia pulita era aumentata di tanto. In particolare si può affermare che dal 2006 la produzione di energia da fonti rinnovabili, in Scozia, è raddoppiata, e il governo pensa di riuscire ad arrivare al 100% entro il 2020.

Puntando alle energie pulite, la Scozia riduce le emissioni di Co2 nell’ambiente, fornisce lavoro ai propri cittadini e prova ad essere indipendente energeticamente dai paesi che forniscono gas e petrolio, diventando esempio di Paese che cresce e si sviluppa grazie alla green economy. Jenny Hogan, direttore di Scottish Renewables, ha affermato: ‘Non solo le rinnovabili danno lavoro a 11.000 persone ora qui in Scozia, ma ci aiutano a ridurre le emissioni di CO2, contrastare i cambiamenti climatici e a isolarci dall’instabilità dei prezzi di gas e petrolio, i cui picchi sono stati la vera causa degli improvvisi aumenti dei costi delle bollette negli ultimi anni’.

(gc)

Questo articolo è stato letto 9 volte.

energia, eolico, fotovoltaico, geotermia, idroelettrico, scozia, Scozia energia pulita, Scozia rinnovabili, solare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net