ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Turismo: AlUla presenta 'Forever Revitalising', prima campagna di promozione globale-Sardegna, Muscas (Confapi Donna): "Frantumato tetto di cristallo, ora via muro imprese-burocrazia"-Sardegna, l'imprenditore Agabio: "Speranza che nuova giunta dialoghi con aziende tech locali"-Turismo, dal 10 al 17 marzo a Milano va in scena la Ireland Week-Dal Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop una maxi treccia tricolore a Mattarella-Roma Couture, l'Alta Moda Capitolina torna in passerella-Sardegna, Durante (Cgil): "Da Todde ci aspettiamo dialogo sociale, pronti a collaborare, agire su emergenze"-Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà ma 1 su 3 non fa nulla-Cida: "Politica si faccia carico del ceto medio, il pilastro che sostiene l’Italia"-Sardegna, De Pascale (Confindustria) a Todde: "In primi 100 giorni sbloccare Grandi opere"-Sardegna, Giachetti (Aidda): "Vittoria Todde oltre contingenza politica, è donna di talento"-Da Milano-Bicocca i corsi 2024-2025, c'è anche Management per gli studenti lavoratori-Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini

Giappone: addio al nucleare, entro il 2030

Condividi questo articolo:

Il Governo giapponese dice addio all’energia nucleare: entro il 2030 le centrali nipponiche verranno dismesse. Ma nel frattempo si vogliono riattivare i reattori considerati sicuri dopo l’incidente di Fukushima

Il Giappone abbandona il nucleare, entro ilo 2030. Nonostante il Governo giapponese, di recente, sia stato costretto alla riattivazione di due reattori considerati sicuri dopo l’incidente di Fukushima, per far fronte al fabbisogno delle aziende durante i mesi estivi,  ha in programma di chiudere in via definitiva tutte le centrali nucleari entro il 2030. Entro la prossima settimana verrà presentata una road map per dismettere gli oltre 50 reattori presenti sul territorio.

L’intento di abbandonare l’energia nucleare entro il 2030 si traduce in un impegno del governo Giapponese a soddisfare il bisogno di energia, con altri fonti, magari rinnovabili e pulite. Il Paese nipponico, negli ultimi mesi infatti, sta promuovendo, incentivando e finanziando la costruzione di impianti eolici offshore e di parchi fotovoltaici.

Mentre si promette la dismissione delle centrali nucleari, però, il primo Ministro Yoshohiko Noda, che dovrà con tutta probabilità tornare al voto entro fine anno, ha anche proposto che, nel frattempo, tornino in funzione i reattori giudicati sicuri dalla nuova autorità per il nucleare.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 95 volte.

energia, fukushima, giappone, nucleare, nucleare giappone.

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net