Efficienza energetica, questa sconosciuta (in Italia)

Condividi questo articolo:

Efficienza energetica ed energie rinnovabili. Ecoseven.net ha voluto approfondire i temi in un’intervista a Salvatore Pinto, presidente di Axpo Italia

Futuro delle energie rinnovabili e futuro dell’efficienza energetica. Sono questi i temi trattati nell’intervista a Salvatore Pinto Presidente e Amministratore Delegato di Axpo Italia la consociata italiana di Axpo, il principale Gruppo energetico svizzero. Cos’è Axpo Italia? E’ la nuova denominazione di Egl Italia, un operatore di energia elettrica presente nel mercato italiano da 12 anni, ovvero dall’avvio del mercato elettrico stesso.

Ecoseven.net ha voluto approfondire con Salvatore Pinto, cosa fosse e quali scenari futuri si intravedono per l’efficienza energetica, il futuro delle energie rinnovabili in Italia e la sorte della Svizzera, che pian piano sta abbandonando il nucleare. 

 

Si parla tanto di rinnovabili e meno di efficienza energetica, quali scenari intravede per l’Italia?

L’efficienza energetica è stata fino ad oggi una opportunità misconosciuta, che certamente ha attirato un interesse molto inferiore rispetto alle fonti rinnovabili. Questo per colpa di una politica di sussidi generosi oltre misura su alcune fonti rinnovabili e sulla oggettiva complessità dei progetti di efficienza rispetto alla realizzazione di un piccolo impianto di produzione elettrica. La situazione sta però cambiando: il governo sembra in procinto di aumentare gli incentivi sulle tecnologie per l’efficienza energetica, e in generale si amplia la consapevolezza di come riducendo i consumi possiamo contenere l’esosa bolletta energetica. In più essere efficienti significa consumare meno combustibili, ridurre le emissioni e avvicinarci agli obbiettivi di sostenibilità ambientale che l’Italia ha sottoscritto con il resto dell’Europa.

 

Cos’è l’efficienza energetica, se dovessimo spiegarla ai non addetti ai lavori?

Semplicemente è fare le stesse cose – ovvero produrre, offrire servizi, muoversi, abitare – con lo stesso livello di servizio o soddisfazione, ma consumando meno energia. Si puo’ risparmiare sia facendo efficienza, sia diventando più parchi. Per esempio io risparmio semplicemente se non accendo la luce, ma non ci vedo; risparmio facendo efficienza energetica se sostituisco la lampadina ad incandescenza con una a led che, a parità di illuminazione, consuma il 70% di meno. Il sistema industriale italiano per tornare competitivo deve ormai considerare l’efficienza energetica non più come un’opportunità, ma una necessità improrogabile. Ciò vale anche per le famiglie nella loro vita quotidiana: ricordiamoci infatti che la maggior quota di consumo energetico a livello nazionale è legata all’illuminazione, riscaldamento e raffrescamento delle abitazioni. E’ molto probabile che la crescita del prezzo dell’energia non si arresti. L’unico modo per ridurre i costi energetici è quindi essere efficienti.

 

Rinnovabili e futuro dell’energia: il gruppo Axpo su cosa sta puntando in Italia?

Axpo da sempre è impegnata nello sviluppo delle fonti rinnovabili essendo il maggiore produttore idroelettrico svizzero. In Italia abbiamo recentemente realizzato un parco eolico da 66 MW e oggi gestiamo oltre 500 MW di capacità in impianti solari e eolici di terze parti. Consideriamo infatti strategico l’investimento in queste fonti di produzione che completano il portafoglio di approvvigionamento che offriamo alle aziende nostre clienti. Come detto precedentemente consideriamo l’efficienza energetica come una concreta opportunità nell’immediato e prossimo futuro. In questo campo stiamo offrendo alla clientela soluzioni integrate: insieme alla fornitura di energia il supporto, anche finanziario, per realizzare un intervento di efficienza energetica.

 

Il suo gruppo è svizzero e la Svizzera sta abbandonando il nucleare, su cosa punterà questo Paese in futuro?

Il dibattito pubblico è aperto. Gli impianti nucleari svizzeri, che coprono il 40% dei consumi, saranno dismessi a fine ciclo di vita. Per alcuni sarà questione di una ventina di anni ma per altri si tratta di una scadenza molto vicina. La Svizzera sta quindi valutando come sopperire con altre tecnologie, considerando che già la fonte idroelettrica è ampiamente sfruttata e che solare ed eolico sono poco efficienti in quel contesto territoriale. Moderni impianti a gas a ciclo combinato e l’ampliamento dell’interconnessione con i paesi confinanti sono due opzioni considerate. Naturalmente anche per la Svizzera l’efficienza energetica è diventata una prorità.

 (red)

Questo articolo è stato letto 7 volte.

Axpo, Axpo Italia, efficienza energetica, EGL, energia pulita, energia rinnovabile, rinnovabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net