Gas: l’Abruzzo non vuole il metanodotto Brindisi-Minerbo

Condividi questo articolo:

La giunta regionale dell’Abruzzo ha deliberato di adottare provvedimenti urgenti contro la realizzazione del metanodotto Brindisi-Minerbo

 

L’Abruzzo non vuole la realizzazione del metanodotto Brindisi-Minerbo, la cui costruzione  prevede l’attraversamento del territorio regionale abruzzese per oltre100 chilometri e installazione di una centrale gas a servizio del metanodotto nel comune di Sulmona.

 

A tal proposito la giunta regionale abruzzese chiede al ministero dello Sviluppo economico di sospendere la convocazione della Conferenza dei Servizi fissata per il prossimo 7 agosto per la realizzazione del metanodotto Brindisi-Minerbo.  Nei giorni scorsi, la Giunta ha deliberato di adottare provvedimenti urgenti contro la realizzazione del metanodotto e di chiedere un tavolo di confronto al Ministero dello Sviluppo economico e alla Commissione ambiente della Camera dei deputati, tra i soggetti interessati, per individuare un tracciato alternativo al di fuori della dorsale appenninica per il metanodotto e per la centrale di compressione.

gc

Questo articolo è stato letto 4 volte.

Abruzzo, gas, metanodotto, metanodotto Brindisi-Minerbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net