bollette

Come risparmiare sulle bollette con pochi piccoli gesti quotidiani

Condividi questo articolo:

Concentrando l’attenzione su frigoriferi, luci e coperchio delle pentole si possono risparmiare centinaia di euro sulle bollette

Tra le conseguenze di questo anno incredibile, c’è stato anche l’aumento delle bollette. Le famiglie, tra lo smartworking dei genitori e la didattica a distanza dei figli, tra il lockdown e le fasce rosse, gialle e arancioni, hanno passato molto più tempo in casa, aumentando il loro uso di luce e gas.

Secondo un’analisi condotta dal portale Facile.it, però, è possibile invertire questa tendenza e riuscire a risparmiare sulle bollette, con pochissimi accorgimenti.

In cucina, per esempio, secondo quanto calcolato dall’ufficio studi del sito comparatore di prezzi:

  • basta staccare di appena 10 centimetri il frigorifero dal muro per riuscire a risparmiare fino a 23 euro all’anno
  • chiudere sempre bene lo sportello di freezer o frigo può far risparmiare 21 euro all’anno
  • se si decide di sostituire il frigorifero, è sufficiente passare da una classe B ad una A+ per risparmiare fino a 32 euro
  • si risparmiano fino a 33 euro se si scongela nel forno a microonde e non in quello tradizionale
  • bloccare il ciclo della lavastoviglie prima che asciughi i piatti fa risparmiare fino a 18 euro all’anno
  • usare la pentola a pressione invece che quella tradizionale alleggerisce la bolletta di circa 8 euro
  • con la pentola tradizionale, se si usa il coperchio si risparmiano fino a 5 euro.

In bagno, invece, i piccoli gesti per risparmiare sono:

  • non far scorrere a vuoto l’acqua calda mentre ci si fa la doccia o ci si rade per risparmiare fino a 36 euro l’anno
  • scegliere con cura il programma su cui impostare la lavatrice (ad esempio lavando a 60 gradi invece che a 90), si traduce in un risparmio annuo di 25 euro.

In tutta la casa, il grande risparmio arriva dalla giusta temperatura:

  • abbassare di un solo grado il riscaldamento di casa equivale a circa 50 euro di risparmio
  • spegnere totalmente l’impianto di riscaldamento quando non si è in casa porta a 8 euro di risparmio
  • programmare il condizionatore permette di risparmiare circa 50 euro ogni anno
  • deumidificare invece che raffreddare consente di tenersi in tasca fino ad 85 euro
  • cambiare il condizionatore passando da uno in classe B ad uno in classe A+++ porta a un risparmio di circa 90 euro all’anno.

Un’altra fonte di spesa piuttosto alta è quella delle luci di casa:

  • il solo spegnere sistematicamente le luci non in uso fa risparmiare fino a 30 euro all’anno
  • scegliere le lampadine a LED consente di eliminare dalla bolletta fino a 30 euro all’anno (scegliere a LED anche quelle dell’albero di Natale farà risparmiare 4 euro)

Poi ci sono gli elettrodomestici, che vanno sempre spenti.

Secondo lo studio di Facile.it, gli italiani, un po’ per abitudine e un po’ anche forse per pigrizia, non staccano mai la spina degli elettrodomestici e, anche se inutilizzati, li mantengono in stand by:

  • spegnere quell’apparentemente innocua lucina rossa staccando la spina permetterebbe di risparmiare fino a 56 euro.

Pochi piccoli gesti possono portare a centinaia di euro di risparmio.

 

Questo articolo è stato letto 74 volte.

aumento bollette, bollette, energia, risparmiare

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net