Ecoinvenzioni: la confezione commestibile per alimenti. Come ridurre i rifiuti

Condividi questo articolo:

Per ridurre i rifiuti e gli sprechi di cibo basta utilizzare i nuovi contenitori alimentari commestibili, realizzati con il pomodoro 

Ridurre i rifiuti e gli sprechi di cibo con un contenitore per alimenti completamente commestibile. E’ questa la stravagante soluzione proposta dalla designer canadese Leclair Bisson per risolvere, almeno in parte, il problema legato allo smaltimento degli involucri per il contenimento del cibo. Ogni giorno infatti, queste confezioni, per quanto realizzate con materiali riciclabili, rappresentano, oltre ad un danno relativamente consistente per l’ambiente, anche un costo per chi produce alimenti, un ingombro ed una spesa per chi invece deve smaltirli.

Ridurre i rifiuti e gli sprechi di cibo attraverso questa nuova soluzione è quindi molto semplice: in pratica, una volta terminato il pasto, il consumatore non deve preoccuparsi di gettare via il contenitore. Lo smaltisce invece in prima persona, mangiandoselo.

Per ridurre i rifiuti e gli sprechi di cibo, Leclair Bisson ha scelto, in particolare, di utilizzare il pomodoro per realizzare le sue nuove confezioni commestibili: il frutto infatti, trasformato in sottili strisce, può essere utilizzato per dar forma a vassoi, ciotole, cestini, fondi piani da destinare a ristoranti, mense scolastiche, fast food, società di catering.

Per ridurre i rifiuti e gli sprechi di cibo, le invenzioni della Bisson rappresentano certamente una proposta originale nella ricerca di soluzioni che contribuiscano al miglioramento delle abitudini di consumo delle persone. Forse un giorno, questo genere di iniziative potrebbero applicarsi anche in Italia.

(Matteo Ludovisi)

Questo articolo è stato letto 9 volte.

alimenti, cibo, ridurre, rifiuti, sprechi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net