ospedali coronavirus

Coronavirus: ospedali temporanei pronti all’uso

Condividi questo articolo:

ospedali coronavirus

Nasce il progetto per un centro sanitario pop-up costruito con elementi prefabbricati sostenibili per reagire alla pandemia.

Non esiste nessun settore della produzione mondiale che non si stia chiedendo in che modo possa fare la sua parte in questo momento terribile di bollettini di morte e malattia e reclusioni forzate.

Ed è stato proprio dopo aver sentito le storie dei pazienti malati di COVID-19 e dei professionisti medici di tutto il mondo che stanno cercando di curarli che lo Studio Prototype, un studio di architettura con sede ad Amsterdam, ha pensato di progettare The Vital House, un centro sanitario concettuale, pop-up, che si può costruire con elementi prefabbricati sostenibili.

Si tratta di un ospedale temporaneo, facile da assemblare, che potrebbe essere costruito preventivamente e imballato in magazzini fino a quando non sarà necessario dare una mano nel trattamento delle malattie contagiose.

«Come architetti non possiamo curare le persone, ma possiamo dare un contributo per rendere le cose più piacevoli in futuro per loro», ha spiegato lo Studio Prototype.

Il materiale proposto dagli architetti per costruire queste strutture è il legno, noto per i suoi benefici in quanto al sequestro del carbonio: questo materiale andrebbe proprio a costituire quegli elementi prefabbricati ideati per facilitare il montaggio, lo smontaggio, il trasporto e lo stoccaggio della struttura ospedaliera.

Lo scopo più importante di The Vital House è quello di espandere la capacità delle unità di terapia intensiva, che presumibilmente occuperebbero la maggior parte del centro sanitario.

Ma ogni unità di The Vital House includerebbe anche delle «sale di comunicazione» in cui ricevere in sicurezza i visitatori, senza rischio di contaminazione. Il design prevede anche un ampio patio verde per fornire un accesso alla natura, un centro di ricerca per lo studio delle tendenze virali e uno spazio per le persone che stanno vivendo un lutto.

Anche se non ci sono ancora dei piani noti per la produzione di questi ospedali, si tratta di una proposta davvero interessante.

Questo articolo è stato letto 21 volte.

centro sanitario, COVID19, emissioni di carbonio, legno, terapia intensiva

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net