Un uccello ricompare dopo 178 anni: dove si era nascosto?

Condividi questo articolo:

Si pensava che il Liocicla facciarossa fosse localmente estinto in Nepal, invece è stato avvistato dopo quasi due secoli

Tutto il merito di questa scoperta va a una squadra di bird-watchers che è praticamente inciampata nell’avvistamento del variopinto Liocicla facciarossa (Liocichla phoenicea), un uccello che risultava estinto in Nepal, tanto era il tempo che non se ne vedeva uno.

Infatti, erano 178 anni – per essere precisi – che nessuno lo incontrava e chissà quanto tempo sarebbe passato ancora se il gruppo di ornitologi che l’ha avvistato non avesse deciso di fare un viaggio di dieci giorni. Ovviamente, si sono detti tutti molto sorpresi ed entusiasti della bella scoperta, ma non solo per il motivo che immaginiamo: oltre alla vista del bellissimo animale, infatti, gli appassionati ci hanno tenuto a sottolineare che un avvistamento del genere dà molte speranze circa altre specie che non vengono avvistate da lunghissimo tempo e risultano estinte.
Il gruppo, inizialmente, aveva individuato solo due Liocicla facciarossa, ma quando il giorno dopo è tornato allo stesso punto ne ha potuti vedere ben otto, tra cui una coppia maschio-femmina.

Non è infrequente che specie che si pensavano estinte ricompaiano: diverse specie di uccelli, mammiferi, insetti, rettili e piante sono state riscoperte dopo anni di sparizioni, ma il Liocicla facciarossa – che è ampiamente distribuito in tutto il Vietnam, il Bhutan, Laos, Myanmar e Bangladesh – ha creato un vero caso in Nepal dopo quasi due secoli di assenza.
Il Nepal è la patria di 878 specie di uccelli, l’8% di quelli noti in tutto il mondo, ma nonostante quest’abbondanza, un sacco di specie sono vicine all’essere etichettate come a rischio: ben il 20% di queste specie (167) è minacciato di estinzione nel Paese – di queste, 37 sono minacciate su scala globale – e sono 9 quelle ritenute estinte perché non vengono avvistate dal 19° secolo.
Per tutte speriamo per il meglio e, a queste ultime, auguriamo con forza il destino toccato alla Liocichla phoenicea: di essere improvvisamente e festosamente riavvistate!

Questo articolo è stato letto 26 volte.

animali, estinzione, Liocicla facciarossa, uccelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net