ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
L’innovazione applicata a informazione ed educazione: Andrea Scanzi e Paolo Crepet ospiti sul Mainstage del WMF online nella giornata inaugurale-Coronavirus: Baffi si dimette da Commissione inchiesta Lombardia (2)-Fase 3: ecco lettera Conte-Sanchez a Ue, criteri a frontiere uguali per tutti-Fase 3: Conte, 'su confini Ue criteri condivisi per ritorno normalità'-Aids, diagnosi precoce e qualità della vita: a caccia di sviluppatori per soluzioni innovative-Bombardier: taglierà 2.500 posti di lavoro, pesa emergenza Covid-**Coronavirus: Baffi si dimette da Commissione inchiesta Lombardia**-Varese: spintoni e sberle all'asilo, 5 maestre indagate a Busto Arsizio-**Governo: Conte concentrato su ripresa, mai pensato a suppletive Senato**-Coronavirus: Gori, 'gesto di affetto presenza Mattarella a Bergamo il 28 giugno'-Coronavirus: Mattarella il 28 giugno a Bergamo per commemorazione vittime-Al via giovedì Forum della Comunicazione, asset anti-Covid-Coop, marzo-aprile +5% vendite ma ipermercati - 11%-Fase 3: Conte riunisce capi delegazione, Gualtieri e Patuanelli-Lombardia: consiglio regionale il 9 giugno, tra mozioni richiesta danni a Cina-Lombardia: consiglio regionale il 9 giugno, tra mozioni richiesta danni a Cina (2)-Latini (Coop): 'Sicurezza, prezzi e italianità in cima attese consumatori'-Pedroni (Coop): 'Timori per freno alla spesa, non siamo ottimisti'-Governo: Cdm impugna 4 leggi regionali, norma Abruzzo su Covid-Governo: Cdm impugna 4 leggi regionali, norma Abruzzo su Covid (3)

Tentativi di prevedere una catastrofe

Condividi questo articolo:

Gli ingegneri del MIT hanno elaborato un algoritmo in grado di identificare i segnali di avvertimento di eventi meteorologici estremi

Gli eventi eccezionali – come un’ondata anomala, un uragano o un’estinzione improvvisa – spesso sembrano colpire la Terra senza possibilità di essere previsti, causando tutte le problematiche che ne conseguono. Per questo, chiedendosi cosa succederebbe se potessimo prevedere questi eventi prima che essi accadano, due ingegneri del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno elaborato un framework, una specie di algoritmo per il computer, che permette di individuare modelli che si presentano prima di un simile evento. Secondo il MIT, questo metodo può aiutare a individuare i centri di forte instabilità che possono influenzare il clima, le prestazioni degli aeromobili e il flusso normale dell’oceano.

Quello che rende incredibilmente difficile prevedere gli eventi più estremi è il fatto che si ha a che fare con sistemi molto complessi, con molte forze in gioco e con diversi fattori, ma questo nuovo algoritmo del MIT può essere applicato a una vasta gamma di questi sistemi e può davvero essere utile per la ricerca di segnali di avvertimento.

In passato, i ricercatori hanno cercato di prevedere eventi estremi risolvendo modelli matematici, ma molto spesso non avevano compreso appieno i meccanismi che componevano questi sistemi complessi, cadendo in errore. In questo caso, il framework mescola le equazioni con i dati disponibili e agisce come un setaccio per prevedere le catastrofi.

Per testarlo, i ricercatori hanno simulato un flusso turbolento e hanno cercato gli avvertimenti nel loro framework: a quanto riferito da MIT, questi segnali si sono trasformati in eventi estremi in una percentuale tra il 75 e il 99%.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista «Science Advances» ed è davvero molto interessante, anche perché saper prevedere un evento può anche dare il potere di riuscire ad evitarlo.

Questo articolo è stato letto 4 volte.

catastrofi, eventi, Mit, uragani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net