L’asteroide 2003 DZ15 si avvicina alla Terra. Nella notte l’incontro ravvicinato

Condividi questo articolo:

L’asteroide 2003 DZ15, a dieci anni di distanza, torna a fa visita alla Terra: nella notte tra il 29 e il 30 luglio sara’ possibile osservare il suo passaggio

 

 

La notte che sta per arrivare vedrà la Terra ‘incontrarsi’ con l’asteroide 2003 DZ15: a distanza di 10 anni dal suo ultimo passaggio, questo sasso cosmico dal diametro di 160 metri, passerà a distanza ravvicinata con la Terra, di tutta sicurezza: non ci sarà da temere nulla. La distanza, infatti, sarà pari a nove volte la distanza che separa il nostro pianeta dalla Luna. Nessun pericolo quindi, ma solo uno spettacolo che fortunatamente sarà visibile dall’Italia, naturalmente con l’aiuto di un telescopio di medie dimensioni.

Alla mezzanotte del 30 luglio, infatti, poco prima del passaggio ravvicinato sarà possibile osservare l’asteroide che passa vicino la Terra. Il sasso , però, ‘raggiungerà la distanza minima dalla Terra, pari a 3,5 milioni di chilometri, intorno alle 2,30 del mattino del 30 luglio. Ma in quel momento sarà difficile vederlo perché sarà molto basso sull’orizzonte’ spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma.

Scoperto dieci anni fa, l’asteroide 2003 DZ15 è stato avvistato nei giorni scorsi dal programma di sorveglianza Pan-Starrs (Panoramic Survey Telescope & Rapid Response System) gestito dall’università della Hawaii. 

(gc)

Questo articolo è stato letto 13 volte.

asteroide 2003 DZ15, passaggio asteroide, spazio, terra

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net