ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Lombardia: Fontana, 'servono più medici e infermieri, è questo vero problema'-Calcio: Allegri, 'De Ligt ha recuperato e gioca'-A Ferrarelle il Premio Sustainability Award-**Calcio: Dazn, 'soddisfatti da clima di collaborazione con Lega Serie A'**-**Azione: Calenda, 'c'è da ricomporre Italia seria, un pezzo sta a destra e uno a sinistra'**-**Azione: Calenda, 'Iv? Noi apertissimi ma business e politica non stanno insieme'**-Baldino (Cdp): "La sfida è assicurare cibo a tutti riducendo impatti ambiente"-Milano: arrestati autori di otto rapine, agivano in gruppo di notte-L. Bilancio: Marattin, 'taglio tasse di 8 mld, chiesto 'sforbiciata' a due cifre'-Centrosinistra: Boccia, 'Calenda inaccettabile, così è lui che si pone fuori'-Mafia: ergastolo ostativo, proposta di legge della Fondazione Falcone-Mafia: ergastolo ostativo, proposta di legge della Fondazione Falcone (2)-Giornalisti: Salini (Fi), 'enorme dolore per Amicone, era un fratello'-Centrodestra: Calenda a Carfagna, 'chiudere stagione rabbia? Giusto'-Chirurgia, De Dominicis (Johnson & Johnson): “Digitalizzazione parola chiave per ripartire”-Calcio: Serie A, in corso Assemblea con tutte le società presenti-Covid: parenti vittime Trivulzio, 'non escludiamo opposizione a richiesta archiviazione'-Calcio: Juventus, De Ligt torna in gruppo alla vigilia del match con lo Zenit-Giornalisti: Fontana e Galli, 'cordoglio e vicinanza a familiari Amicone'-Chirurgia, Polo (Ethicon): “In prima linea contro le infezioni ospedaliere”

Geoparco Madonie: una lenta agonia. Addio Unesco?

Condividi questo articolo:

Una lenta agonia quella del geoparco delle Madonie . L’allarme dei geologi italiani

Non solo Pompei e altri siti. A rischiare di uscire dalla tutela UNESCO è anche il Parco delle Madonie. ‘Il Geoparco delle Madonie rischia di uscire dalla tutela UNESCO’, ha denunciato con forza Gian Vito Graziano , Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi e cittadino siciliano. ‘Il Geoparco sta andando verso una lenta agonia a causa di tagli al personale e al trasferimento dei propri dipendenti, soprattutto di quelli che si occupavano specificamente del geoparco. In nome della spending review si sta tagliando incondizionatamente senza pensare al grave danno per l’immagine della Sicilia, del contesto del Parco delle Madonie e soprattutto per l’economia locale, che riceve sostegno dalla presenza di un parco geologico di inestimabile valore ambientale.  La fine del Geoparco delle Madonie – ha proseguito Graziano –  sarebbe un vero disastro per un contesto ambientale e geologico di eccezionale bellezza, a fronte di un risparmio per le casse della Regione di gran lunga superato dalle gravi perdite economiche che comporterebbe la fuoriuscita del geoparco dalla rete Unesco dei Geoparchi.

Meno turismo, meno finanziamenti, meno cultura del territorio e meno educazione ambientale, altro che spending review.  Il Geoparco delle Madonie è un mix di ricchezza geologica , culturale , storica , paesaggistica ed archeologica, che per quel territorio rappresentano una grande fonte di benessere”.

Il Geoparco delle Madonie è stato tra i primi Geoparchi d’Europa ad essere inserito nella Global Geoparks Network sotto tutela UNESCO, che oggi conta 111 geoparchi sparsi in tutto il mondo .

‘Proprio il Madonie Geopark istituì il primo sentiero geologico urbano nato in Europa – ha concluso Graziano – e l’avvio operato dall’Ente Parco delle Madonie in adesione volontaria a principi e finalità dalla Carta costitutiva della European Geoparks Network, quando i Geopark d’Europa si contavano sulle dita d’una mano, risultò strategico per proiettare uno dei quattro parchi regionali di Sicilia in Europa e nel mondo. Oggi l’abbandono minaccia seriamente la sopravvivenza del Madonie Geopark che, incardinato in seno alla rete europea e globale, anno dopo anno dal 2001 ha fatto conoscere e dato lustro nell’ambito internazionale ad una remota area rurale di Sicilia’.

gc

Questo articolo è stato letto 19 volte.

geoparco, geoparco Madonie, unesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net