ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Gardaland rinuncia al delfinario, per rispetto degli animali

Condividi questo articolo:

Gardaland manda in pensione i propri delfini e decide di non sfruttare gli animali come motivo di attrazione turistica

A Gardaland non si potranno più ammirare i delfini nuotare e volteggiare: l’azienda inglese proprietaria del grande parco divertimenti ha deciso di mandare in pensione i cetacei, non sfruttandoli più come attrazione per grandi e piccoli.

Robin, Teide, Betty e Nau, i quattro delfini che divertivano i bambini a Gardaland, ora andranno a godersi il meritato riposo, probabilmente nell’acquario di Genova. ‘La Merlin ha nel suo codice genetico una politica di profondo rispetto per gli animali, e la scelta di dire addio al delfinario ne è diretta conseguenza’, ha spiegato il direttore di Gardaland Danilo Santi.

I delfini a Gardaland rappresentavano un’importante attrazione: portando759mila spettatori a stagione, praticamente il tutto esaurito. Ma la Merlin Entertainments ha deciso di mettere da parte gli affari e fare una scelta etica, rispettando la sua vocazione green. E’ vero anche che i delfini a Gardaland oramai avevano assunto più un ruolo educativo che di intrattenimento: il gruppo di istruttori specializzati aveva cambiato l’impianto dello spettacolo, prediligendo la parte scientifica.

Gardaland comunque rimane uno dei parchi divertimenti che più attrae i turisti del Mondo e per questo, la scelta di mandare in pensione i delfini si traduce anche in una sfida nel cercare nuove attrazioni e nuovi modi di implementare il turismo del parco.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 16 volte.

acquario di Genova, animali, delfini, delfini Gardaland, Gardaland

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net