ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Femminicidio, gen Garofano: 'Violenza coinvolge sempre di più minori, serve operatività'-Femminicidio, Gessica Notaro: 'Investigatore privato ricopra ruolo per dare sostegno e tutela'-Femminicidio, Sicca (Federpol): 'Diverse forme violenza fisica, c'è anche quella economica'-Damiano: "Per Federpol rinnovo 2020 è un buon contratto, qualità in prima linea"-Confsal: "Federpol all'avanguardia ma bisogna abbassare costo del lavoro"-Sicurezza, questore Petronzi: "C'è bisogno di approccio asimmetrico e multidisciplinare''-Bce: de Guindos, 'nonostante acquisti titoli Stato non siamo ostaggio dei governi'-Femminicidio: Malpezzi, 'parole Palombelli sbagliate e gravi'-Covid: Sbrollini (Iv), 'riaprire discoteche subito o in fumo 100mila posti lavoro'-Femminicidio: Intergruppo donne Camera, 'Palombelli parole di gravità inaudita'-Covid: Marin (Ci), 'su tampone a 72 ore parli scienza non politica'-Alitalia: M5S, 'da ministero convocazione tardiva, serve passaggio in Parlamento'-Covid: De Poli (Udc), 'green pass per tutelare salute e scongiurare lockdown'-Covid: Bernini, 'solidarietà a Faraone, avanti senza paura'-Bach, 'pronto un piano vaccinale per i Giochi invernali a Pechino 2022'-Roma: Gualtieri, 'sgombero segnale importante da cui parte rinascita Tor Bella Monaca'-Covid: Scalfarotto, 'solidarietà a Faraone, green pass salva vite ed economia'-Covid: Biti (Pd), 'Parlamento doveva mettere obbligo appena nato green pass'-**Italia-Grecia: bilaterale Draghi-Mitsotakis, intensificare cooperazione**-Moda: a Milano numerose sfilate dal vivo e l'export torna a crescere
animali come esseri senzienti

Finalmente uno stato riconosce gli animali come esseri senzienti

Condividi questo articolo:

animali come esseri senzienti

Il Regno Unito riconosce legalmente la sensibilità degli animali

Che gli animali ci sentano, capiscano, soffrano e comunichino lo sa chiunque abbia avuto contatti con un animale in casa o fuori casa – basta un gatto, un cane, un canarino, un pollo con cui si è trovato a passare del tempo.

Il Regno Unito ha deciso di far diventare legge questa tesi, in modo che gli animali, e chi se ne prende cura, abbiano più tutele.

“Chiediamo da tempo che la legislazione del Regno Unito riconosca gli animali come esseri senzienti e che venga data la dovuta considerazione alla sensibilità nella formulazione e nell’attuazione delle politiche”, ha affermato James West, senior policy manager di Compassion in World Farming, secondo quanto riportato da The Guardian.

Questo riconoscimento è arrivato e vale sia per gli animali da fattoria che per gli animali domestici – quelli selvatici sono esclusi – purché siano vertebrati.

Le conseguenze includono, tra le altre cose, il divieto dei collari elettronici (che forniscono scosse elettriche), la limitazione delle trappole, il divieto alle persone di importare la maggior parte dei trofei di caccia, il divieto delle esportazioni di animali vivi per l’ingrasso o la macellazione e il mantenimento dei primati come animali domestici.

Una misura interessante è il microchip obbligatorio per i gatti domestici – prima era richiesto solo per i cani.

Si tratta di una misura interessante perché ci sono almeno 2,6 milioni di gatti domestici senza microchip nel Regno Unito e, considerando che il furto di gatti è aumentato di oltre il 12% lo scorso anno, il microchip può aiutare a riunire i gatti smarriti con i loro proprietari e allo stesso tempo ad arrestare chi cerca di abbandonarli.

Anche se le gabbie per il pollame e quelle per il parto non sono ancora state ancora bandite – erano tra gli obiettivi degli attivisti –, nel complesso siamo di fronte a un grande passo in avanti per il Regno Unito. Speriamo che sia il primo di molti.

 

Questo articolo è stato letto 61 volte.

animali, animali come esseri senzienti, regno unito, sensibilità animali

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net