ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Zona bianca, regole: in Lombardia e Lazio stop coprifuoco-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos (2)-Covid Italia, 1.390 nuovi contagi e 26 morti: bollettino 13 giugno-**Torino: Boccia, 'prime primarie al tempo del Covid, gran ritorno democrazia partecipata'**-Israele: Di Maio (Iv), 'Bennet apre nuova stagione, obiettivo sia due Stati per due popoli'-Covid: Vaia, 'task force per studiare varianti e adeguare risposte'-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa' (2)-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa'-Covid: Vaia, 'non credo a fughe da Wuhan, sbagliate considerazioni geopolitiche'-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (2)-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (3)-Como: senatrici Lega, 'Valenta strumentalizza diritti donne e dimentica fallimento porti aperti'-Centrodestra: Rauti, 'fusioni a freddo sono fallimentari'-Centrodestra: Rotondi, 'bene partito unitario ma richiede tempo e riflessione'-AstraZeneca, De Luca: "In Campania no mix vaccini"-Roma: Sgarbi, 'caso Ardea non è problema di armi ma di mancanza senso civico e solidarietà'-Como: Ravetto, 'parole Valente imbarazzanti, ancora silenzio su caso Saman'-G7: Gasparri, 'Cina cancro del pianeta da espellere da organizzazioni internazionali'-Como: Meloni, 'giustizia sia rapida e inflessibile'
animali come esseri senzienti

Finalmente uno stato riconosce gli animali come esseri senzienti

Condividi questo articolo:

animali come esseri senzienti

Il Regno Unito riconosce legalmente la sensibilità degli animali

Che gli animali ci sentano, capiscano, soffrano e comunichino lo sa chiunque abbia avuto contatti con un animale in casa o fuori casa – basta un gatto, un cane, un canarino, un pollo con cui si è trovato a passare del tempo.

Il Regno Unito ha deciso di far diventare legge questa tesi, in modo che gli animali, e chi se ne prende cura, abbiano più tutele.

“Chiediamo da tempo che la legislazione del Regno Unito riconosca gli animali come esseri senzienti e che venga data la dovuta considerazione alla sensibilità nella formulazione e nell’attuazione delle politiche”, ha affermato James West, senior policy manager di Compassion in World Farming, secondo quanto riportato da The Guardian.

Questo riconoscimento è arrivato e vale sia per gli animali da fattoria che per gli animali domestici – quelli selvatici sono esclusi – purché siano vertebrati.

Le conseguenze includono, tra le altre cose, il divieto dei collari elettronici (che forniscono scosse elettriche), la limitazione delle trappole, il divieto alle persone di importare la maggior parte dei trofei di caccia, il divieto delle esportazioni di animali vivi per l’ingrasso o la macellazione e il mantenimento dei primati come animali domestici.

Una misura interessante è il microchip obbligatorio per i gatti domestici – prima era richiesto solo per i cani.

Si tratta di una misura interessante perché ci sono almeno 2,6 milioni di gatti domestici senza microchip nel Regno Unito e, considerando che il furto di gatti è aumentato di oltre il 12% lo scorso anno, il microchip può aiutare a riunire i gatti smarriti con i loro proprietari e allo stesso tempo ad arrestare chi cerca di abbandonarli.

Anche se le gabbie per il pollame e quelle per il parto non sono ancora state ancora bandite – erano tra gli obiettivi degli attivisti –, nel complesso siamo di fronte a un grande passo in avanti per il Regno Unito. Speriamo che sia il primo di molti.

 

Questo articolo è stato letto 22 volte.

animali, animali come esseri senzienti, regno unito, sensibilità animali

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net