acqua sulla luna

Una incredibile scoperta sulla luna

Condividi questo articolo:

acqua sulla luna

Ci sono concrete possibilità di insediamenti umani sulla Luna

La notizia sconvolgente che è stata divulgata dalla NASA racconta per la prima volta che sulla superficie lunare illuminata dal Sole è presente acqua, non solo sotto forma di ghiaccio nelle superfici in ombra dei crateri più grandi – come si pensava in precedenza – ma anche in luoghi in cui deve sopravvivere alla radiazione calda del Sole – cosa che ha dimostrato di essere in grado di fare.

Un paio di articoli pubblicati dalla rivista Nature descrivono in dettaglio la scoperta, che è stata fatta utilizzando l’Osservatorio stratosferico per l’astronomia a infrarossi (SOFIA) della NASA.

Utilizzando SOFIA, il team ha identificato l’impronta digitale unica dell’acqua liquida vicino al polo meridionale della Luna.

Non è sotto forma di “pozzanghere d’acqua”, come ha spiegato durante un live streaming Casey Honniball della NASA, autore principale di uno degli studi, ma diffonde molecole di H2O.

Certo, non è una quantità enorme di acqua – circa 12 once liquide (340 grammi) in un metro cubo di terreno – e potrebbe anche essere abbastanza difficile da estrarre poiché è completamente mescolata con il terreno, ma c’è.

Gli scienziati suggeriscono che l’acqua potrebbe essere arrivata attraverso i venti solari o grazie all’impatto di micrometeoriti che potevano presentare un contenuto d’acqua per conto proprio.

Il secondo documento ha scoperto che la Luna è punteggiata da “miliardi” di minuscoli crateri che creano regioni in ombra su tutta la sua superficie: queste regioni sono tecnicamente abbastanza fredde da contenere il ghiaccio congelato.

Non solo: sarebbero anche molto più facili da raggiungere per gli astronauti.

Si tratta di un risultato davvero allettante per gli scienziati, che potrebbe avere un impatto importante sui piani della NASA di inviare astronauti sulla superficie della Luna entro il 2024 e stabilire una presenza umana permanente entro la fine del decennio.

“Se scopriamo che è abbastanza abbondante in alcune località, sarebbe più facile accedervi piuttosto che entrare in questi luoghi molto freddi e molto bui”, ha detto Honniball a The Verge. Inoltre, l’acqua non dovrebbe essere portata lì come carico utile sui razzi, un processo molto costoso.

Questo articolo è stato letto 36 volte.

acqua, acqua sulla Luna, Luna, missione luna 2024, Nasa

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net