ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Toscana, il giallo del 'boato' scambiato per un terremoto. Ingv: "Non lo è"-Caldo, è allerta sull'Italia: 8 città da bollino rosso oggi-Missili Patriot all'Ucraina, Usa accelerano: la nuova strategia di Biden-Superenalotto, numeri combinazione vincente 20 giugno 2024-Euro 2024, Spagna-Italia 1-0: azzurri si giocano tutto con la Croazia-Russia, il messaggio di Putin: "Possiamo rivedere la dottrina nucleare"-Taxi introvabili a Roma, Nancy Brilli all'ambasciata britannica con l'amico barista-Euro 2024, Spagna-Italia: le formazioni ufficiali-Euro 2024, la Danimarca ferma l'Inghilterra: Hjulmand replica a Kane e finisce 1-1-M5S, lo sfogo di Raggi dopo la bufera che ha scosso i vertici pentastellati-Dal 1500 al 'codice calore' in pronto soccorso, il piano contro il caldo-Ramazzotti-Virzì, la versione di lei: "Quella battuta di Ottavia, poi da Paolo insulti e minacce"-E' morto Donald Sutherland, l'attore aveva 88 anni-Caso Orlandi, De Priamo: "Commissione per ora non sentirà Agca. Pista Londra? Non sottovalutiamo nulla"-"Gay nei forni crematori" candidato sindaco Torre Annunziata si ritira dopo frase choc-Salvini: "Volevano fare fuori Lega? Qualcuno diceva tanti nemici tanto onore..."-Europee, Gualtieri: "Mancata proclamazione eletti non dipende da bug Roma, nostro scrutinio ok"-Vaticano, monsignor Viganò accusato di scisma: "Io come Lefebvre, schema si ripete"-Piatti sporchi ancora nel lavandino: padre accoltella a morte il figlio-Morte Satnam Singh, dura condanna di Meloni: "Atti disumani"

I libri aiutano sempre

Condividi questo articolo:

Secondo un nuovo studio, leggere per i propri bambini li aiuta a migliorare la loro socialità

«C’era una volta» è la frase che tutti i bambini dovrebbero sentire quando sono stesi a letto prima di dormire, visto che i genitori che leggono storie ai loro figli possono aiutarli a sviluppare delle abilità sociali che gli serviranno molto quando sarà ora di sbarcare nel mondo. In particolare la lettura ad alta voce e l’interpretazione di quello che si sta leggendo possono compensare i comportamenti che denotano disturbi come l’iperattività e l’aggressività e migliorare l’attenzione.

Lo dice uno studio pubblicato di recente sulla rivista «Pediatrics» che racconta come leggere insieme al proprio figlio crei un momento davvero intenso di condivisione e come le storie spieghino senza spiegarlo come si devono affrontare le sfide nella propria vita. L’immedesimazione, l’empatia, la curiosità, l’attenzione: sono tutte qualità che la lettura permettere di sviluppare.

Ce lo dicono sempre tutti, ma questa volta i ricercatori hanno voluto dimostrare con una ricerca i benefici dell’abitudine di leggere ad alta voce ai bambini e così hanno trovato, in maniera del tutto casuale, 675 famiglie da seguire sia rendendole parte di un programma chiamato Video Interaction Project sia seguendole e basta. Le famiglie che partecipavano al programma potevano mostrare ai pediatri video di letture e giochi con i loro bambini e attraverso questi farsi anche aiutare da un coach per capire in che modo essere ancora più efficienti nello sviluppo dei propri figli.

I risultati hanno mostrato di avere un impatto prolungato sui problemi comportamentali dei bambini, che si sentiva fino a un anno e mezzo dopo la fine del programma, spingendo i ricercatori a caldeggiare la lettura come metodo di «insegnamento» e di sostegno nei riguardi di alcuni problemi comportamentali.
La speranza per la socialità e il benessere dei bambini è che, in questo mondo così tanto spersonalizzato, i genitori continuino ancora e sempre a leggere per i loro figli.

Questo articolo è stato letto 29 volte.

apprendimento, bambini, Comportamento, comunicazione, lettura, Socialità

Comments (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net