ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Turbinii lunari

Condividi questo articolo:

La Luna presenta delle formazioni a spirale che potrebbero servire a deviare i raggi cosmici e quindi a difendere gli abitanti futuri

La superficie della Luna è scandita da bizzarre formazioni chiamate turbinii lunari: spirali di rocce e polvere dai colori vivaci, larghe decine di chilometri, che lasciano gli astronomi completamente perplessi.

Sono molte, infatti, le domande su come e quando si siano formati questi vortici, che potrebbero essere derivati da campi magnetici interni o da impatti meteorici, secondo Space.com.

A quanto dicono gli esperti, poiché i campi magnetici dei turbinii sembrano deviare i venti solari e i raggi cosmici, potrebbero servire da scudi naturali per le persone che in futuro decidessero di andare a soggiornare in qualsiasi avamposto lunare .

Quello su cui si resta divisi, però, è come siano nati questi turbinii – e probabilmente ci vorrà una missione per capire cosa sta succedendo alla superficie lunare.

«Mi piacerebbe vedere un rover guidare in giro e scoprire quanto vento solare sta arrivando sulla superficie lunare e indagare gli effetti che causano l’oscuramento del terreno e dei turbinii con il tempo», ha detto a Space.com il geologo Johns Blewett della Hopkins University. «Qual è l’origine di quelle anomalie magnetiche? La luna non ha un campo magnetico globale. Eppure ha queste sezioni di roccia crostale magnetizzata».

Di fatto, fino a quando un rover non andrà davvero a prendere le misure, non sarà chiaro se i turbinii lunari deviano abbastanza vento solare e radiazioni cosmiche da essere realmente utili, potrebbe anche essere che deviandoli da una parte li accumulino da un’altra – come ha detto Blewett a Space.com: «Pensa a come la pioggia rotola via da un ombrello: tu rimani asciutto, ma un anello intorno a te diventa ancora più bagnato dal deflusso dall’ombrello».

Non ci resta che aspettare per saperne di più.

 

Questo articolo è stato letto 36 volte.

devia, formazioni a spirale, Luna, possibilità vita, raggi cosmici, vita

Comments (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net