ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Turismo: AlUla presenta 'Forever Revitalising', prima campagna di promozione globale-Sardegna, Muscas (Confapi Donna): "Frantumato tetto di cristallo, ora via muro imprese-burocrazia"-Sardegna, l'imprenditore Agabio: "Speranza che nuova giunta dialoghi con aziende tech locali"-Turismo, dal 10 al 17 marzo a Milano va in scena la Ireland Week-Dal Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop una maxi treccia tricolore a Mattarella-Roma Couture, l'Alta Moda Capitolina torna in passerella-Sardegna, Durante (Cgil): "Da Todde ci aspettiamo dialogo sociale, pronti a collaborare, agire su emergenze"-Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà ma 1 su 3 non fa nulla-Cida: "Politica si faccia carico del ceto medio, il pilastro che sostiene l’Italia"-Sardegna, De Pascale (Confindustria) a Todde: "In primi 100 giorni sbloccare Grandi opere"-Sardegna, Giachetti (Aidda): "Vittoria Todde oltre contingenza politica, è donna di talento"-Da Milano-Bicocca i corsi 2024-2025, c'è anche Management per gli studenti lavoratori-Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini

Cosa fa la marijuana al nostro cuore?

Condividi questo articolo:

Secondo una nuova ricerca, fare uso di cannabis cambia la struttura del cuore e altera la sua capacità di funzionamento

I ricercatori hanno scoperto un nuovo motivo per cui non si dovrebbe fare uso di marijuana: questa droga può letteralmente cambiare il cuore di chi la consuma.

Un team di ricercatori ha pubblicato uno studio sulla rivista JACC Cardiovascular Imaging in cui descrive in dettaglio l’analisi delle scansioni cardiache di 3.407 persone senza malattie cardiache, raccolte nell’ambito degli studi della UK Biobank.

Di quelle persone, 47 erano abituali consumatori di marijuana, il che significa che ne avevano fatto uso su base giornaliera o settimanale negli ultimi cinque anni; 105 avevano usato la cannabis regolarmente cinque o più anni prima dello studio, mentre gli altri avevano usato la droga raramente o mai.

Il team ha trovato un’associazione tra l’uso regolare di marijuana e un ventricolo sinistro allargato nel cuore. I ricercatori hanno anche trovato segni precoci di compromissione della funzione cardiaca negli utenti che ne facevano un uso attuale – lo hanno misurato usando la deformazione delle fibre muscolari del cuore durante la contrazione.

Il team ha notato che la massa del ventricolo sinistro era la stessa per tutti e tre i gruppi, così come la quantità di sangue emessa dalla camera ad ogni battito cardiaco. Ha anche riconosciuto che lo studio aveva diverse limitazioni, incluso il fatto che il gruppo di partecipanti era bianco per il 96% e aveva il compito di auto-denunciare il suo uso di cannabis.

Tuttavia, i ricercatori ritengono che le associazioni che hanno trovato siano abbastanza significative da giustificare studi di follow-up, soprattutto vista la nuova tendenza verso la legalizzazione della marijuana.

 

Questo articolo è stato letto 53 volte.

alterazione, cannabis, cuore, funzionamento

Comments (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net