ballare può fermare il Parkinson

Ballare può fermare il Parkinson?

Condividi questo articolo:

ballare può fermare il Parkinson

Un nuovo studio ci svela perché

La malattia di Parkinson è una malattia del cervello che colpisce il movimento, con sintomi che iniziano gradualmente per poi peggiorare nel tempo. Nelle fasi iniziali, ci possono essere: tremori, rigidità e difficoltà nel camminare, nell’equilibrio e nella coordinazione che, con il progredire della malattia, potrebbero arrivare anche a problemi con la parola, la memoria e l’affaticamento.

Una nuova ricerca pubblicata su Brain Sciences suggerisce che ballare con la musica influisce sui vari sintomi, rallentandone la progressione.

Anche ricerche precedenti avevano suggerito che le lezioni di danza potevano portare dei miglioramenti, ma la maggior parte di questi studi aveva analizzato periodi brevi e non includeva strumenti largamente utilizzati per diagnosticare la condizione.

I ricercatori della York University in Canada, invece, hanno condotto uno studio più approfondito per capire come la pratica della danza settimanale influenzi i sintomi motori e non motori del morbo di Parkinson a lungo termine.

Gli scienziati hanno reclutato 16 persone con un’età media di 69 anni a Toronto, in Ontario, che avevano casi lievi di Parkinson.

I partecipanti hanno frequentato corsi di danza settimanali della durata di 1,25 ore ciascuno per 3 anni tra il 2014 e il 2017. Gli esercizi di danza includevano movimenti aerobici e anaerobici di diversi stili di danza – tra cui danza moderna, danza classica, tip tap, folk e sociale. Gli scienziati hanno anche monitorato 16 persone che non hanno partecipato alle lezioni.

Come ha spiegato in un comunicato stampa l’autore senior dell’articolo, il dott. Joseph DeSouza:

In generale, quello che sappiamo è che la danza attiva le aree del cervello in quelli senza PD [Parkinson]. Per le persone con malattia di Parkinson, anche quando è lieve, la disabilità motoria può influire sul loro funzionamento quotidiano e su come si sentono con se stessi. Molti di questi sintomi motori portano all’isolamento perché una volta che diventano estremi, queste persone non vogliono uscire. Questi sintomi motori portano a ulteriori problemi psicologici, depressione, isolamento sociale e, alla fine, i sintomi peggiorano nel tempo. Il nostro studio mostra che l’allenamento con la danza e la musica può rallentarlo e migliorare la loro vita quotidiana e la loro funzione quotidiana“.

Questo articolo è stato letto 16 volte.

ballare, ballare può fermare il parkinson, parkinson

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net