evoluzione

L’evoluzione passa da un’arteria

Condividi questo articolo:

evoluzione

Prima scompariva alla nascita ma ora rimane in un’alta percentuale di persone

Un team di scienziati ha identificato un nuovo modo in cui gli esseri umani continuano ad evolversi.

C’è un’arteria mediana che abbiamo tutti quando siamo nella pancia della mamma e che scompare quando nasciamo: si trova nell’avambraccio e fornisce sangue alle mani dei feti.

Poco dopo la nascita, la maggior parte delle persone la perde, visto che l’arteria viene sostituita da altre due.

Uno studio mostra che una percentuale sempre più alta di persone la mantiene: è questa la maniera in cui l’uomo sta evolvendo.

Prima che i bambini nascano, questa arteria mediana scorre lungo l’avambraccio per fornire sangue alle loro mani. Ma poco dopo la nascita, l’arteria mediana della maggior parte delle persone svanisce dopo che altre due ne prendono il posto.

Una recente ricerca pubblicata sul Journal of Anatomy mostra che la percentuale di persone che conservano la propria arteria mediana è in crescita, almeno dal XVIII secolo: si tratta della prova che la nostra specie sta continuando a sviluppare nuovi tratti biologici.

“Questa è una microevoluzione negli esseri umani moderni e l’arteria mediana è un perfetto esempio di come ci stiamo ancora evolvendo”, ha detto in un comunicato stampa l’autore dello studio Maciej Henneberg, specialista di Anatomia presso la University of Adelaide Medical School.

Sulla base delle registrazioni esistenti e delle nuove analisi dei cadaveri, il team di Henneberg ha scoperto che solo il 10% delle persone nate nel 1880 conservava la propria arteria mediana, mentre il 30% di quelle nate alla fine del XX secolo lo faceva.

Da questi numeri, il team conclude che questo è il tasso più veloce con cui l’umanità si è evoluta negli ultimi 250 anni.

E se la tendenza continua, come pensano che accadrà, le persone con un’arteria mediana diventeranno la norma piuttosto che l’eccezione. È affascinante, ma potrebbe anche comportare delle complicazioni mediche, poiché l’arteria mediana è stata collegata a casi dolorosi di sindrome del tunnel carpale.

 

 

Questo articolo è stato letto 25 volte.

arteria, avambraccio, evoluzione, feto, mani, sangue

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net