censura

La censura cinese in questa pandemia

Condividi questo articolo:

censura

La Cina sta cercando di sorvegliare attraverso la censura le ricerche sull’origine del Coronavirus

In quello che sembra essere un altro tentativo di controllare la narrativa che circonda la pandemia di COVID-19, il governo cinese sta imponendo nuove restrizioni agli scienziati che tentano di ricercare l’origine del Coronavirus.

Qualsiasi documento che si muove in quella direzione deve passare molti più controlli degli altri ed essere approvato dal governo prima di poter essere pubblicato, riferisce la CNN.

È molto importante che la controversa ricerca medica sia accuratamente esaminata prima che esca nel mondo, ovviamente, ma gli accademici che cercano di studiare il Coronavirus affermano che il governo sta imponendo una nuova censura mascherandola da rigore accademico.

«Penso che sia uno sforzo coordinato del governo cinese per controllare la narrazione e dipingerla come se l’epidemia non avesse avuto origine in Cina», ha detto alla CNN un ricercatore anonimo.

«E non credo che tollereranno qualsiasi studio oggettivo che indaga sull’origine di questa malattia».

Le nuove restrizioni hanno confuso molto i ricercatori. Alcuni hanno ipotizzato che il governo sia alle prese con una maggiore sensibilità su un argomento controverso. Altri hanno notato che hanno dovuto sempre sottoporsi a diversi giri di controlli per pubblicare i loro lavori su riviste prestigiose.

«Non sorprende che il governo cerchi di controllare la ricerca scientifica correlata in modo che i risultati non mettano in discussione la propria narrativa sull’origine del virus e la risposta del governo alla crisi», ha detto alla CNN Yanzhong Huang, ricercatore sulla salute globale presso il Council on Foreign Relations di Washington.

«Il pericolo è che quando la ricerca scientifica è soggetta ai bisogni dei potenti», ha aggiunto Huang, «indebolisce ulteriormente la credibilità della narrativa del governo, rendendo più convincenti le accuse di sottostima e disinformazione».

Questo articolo è stato letto 122 volte.

censura, difficoltà, governo cinese, ricerche, scienziati, virus

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net