ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Quirinale: Provenzano, 'Salvini ministro? Non credo, governo leader improbabile'**-Quirinale: Provenzano, 'Mattarella? Sarebbe il massimo ma va rispettata sua volontà'-Scrittori: Renzi, 'forza Alessandro'-Quirinale: N. Dalla Chiesa, 'oltre 10mila firme appello per Bindi candidata'-Sci: Cdm, Ryding vince slalom Kitzbuehel e Sala sesto-Sci: Sbrollini (Iv), 'Goggia incanta, è la regina delle Dolomiti'-Covid: raddoppiati suicidi tra giovani, 'serve piano per salute mentale' dopo lockdown (2)-**Quirinale: Provenzano, 'spero da incontro Letta-Salvini candidato condiviso'**-Armetta (Avvocati Palermo): “No a giustizia basata solo su celerità a discapito diritti”-Giustizia: Ordine Avvocati Palermo, 'Ufficio del processo non sarà la panacea' (2)-Da vaccini a varianti, in un libro '101 domande e risposte' sul Covid-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown'-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown' (2)-Scuola, Costarelli (presidi Lazio): "Al II contagio pochissimi vaccinati seguono in presenza"-Scuola, Crimì (Forum famiglie): "Genitori hanno paura, vaccinati a II contagio stanno a casa"-Quirinale: Calenda, 'Sardine? Non ci facciamo mancare nulla...'-Tennis: Australian Open, Rublev ko al 3° turno con Cilic-Giustizia: corte Appello Milano, 'enorme aumento cause lavoro per stipendi bassi'-Quirinale: Lollobrigida, 'Fdi per Presidente che difenda interessi nazionali'-Calcio: Italiano, 'Vlahovic? Non vedo l'ora che finisca il mercato'

Gli italiani sempre più poveri rinunciano a curarsi

Condividi questo articolo:

Il Rapporto del Banco farmaceutico mette in luce come le famiglie povere spendano poco più di 15 euro al mese per le cure sanitarie rispetto agli 88 euro di media delle famiglie italiane.

 

Sempre più italiani non hanno soldi a sufficienza per poter acquistare farmaci. Lo rivela il Rapporto 2014 sulla povertà sanitaria e la donazione dei medicinali realizzato dal Banco farmaceutico sulla base dei dati forniti dagli enti che dispensano medicinali alle famiglie più bisognose. In Italia, sei milioni di persone non riescono ad accedere alle cure sanitarie per motivi economici, il 10% della popolazione. Crescono così le famiglie costrette a chiedere farmaci agli enti di assistenza e carità: la richiesta di farmaci è cresciuta del 3,86% quest’anno. In particolare, si è passati dalle 2.943.659 confezioni di medicinali richieste nel 2013 a 3.057.405 nel 2014.

Nelle famiglie povere, rileva il Rapporto, si spendono in media 15,89 euro al mese per la sanità (pari all’1,8% dell’intero budget familiare), rispetto agli 88,15 euro spesi in media dalle famiglie italiane (pari al 3,6% dell’intero budget). All’interno di questa spesa, circa 11,20 euro sui 16 complessivi (70%) sono

dedicati all’acquisto di farmaci. Si tratta di un’incidenza decisamente superiore rispetto alla media delle famiglie italiane, che spendono invece 40,38 euro al mese (46%) in farmaci. Di pari passo crescono le donazioni al Banco farmaceutico: 915 mila le confezioni donate nei primi sei mesi del 2014, un dato vicino a quanto raccolto in tutto il 2013 e quasi raddoppiato rispetto al 2012. I farmaci più richiesti sono quelli per le malattie respiratorie (46%), seguono le malattie gastrointestinali (31%) e quelle cardiovascolari ( 27%). Tra le patologie che gli enti non riescono a trattare ci sono soprattutto quelle psichiatriche e gine/urologiche.

Per avere più informazioni e sapere quale è l’ente territoriale a cui rivolgersi è possibile visitare il sito www.bancofarmaceutico.org

as

Questo articolo è stato letto 15 volte.

curarsi, italiani, rinunciare a curarsi, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net