ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Coronavirus: 2 mld di ristori per settori più colpiti da nuova stretta-Coronavirus: Conte-capidelegazione conferma stop a cinema, teatri e palestre-Coronavirus: salta chiusura domenicale per bar e ristoranti, aperti fino alle 18 (2)-Coronavirus: Conte-capidelegazione, no divieto spostamenti tra regioni-Coronavirus: finita Conte-capidelegazione, confermato stop bar e ristoranti alle 18-Coronavirus: pesa 'emergenza scuola', a rischio stop a concorsi in Dpcm-**Coronavirus: avanti Conte-capidelegazione, lite su palestre e braccio di ferro su cene fuori**-**Coronavirus: avanti Conte-capidelegazione, lite su palestre e braccio di ferro su cene fuori** (2)-Covid Francia, oltre 45mila nuovi contagi-Coronavirus: ripresa riunione Conte-capidelegazione-Coronavirus: ecco lettera Regioni a governo, dubbi su chiusure e impegno su ristori-Coronavirus: ecco lettera Regioni a governo, dubbi su chiusure e impegno su ristori (2)-Coronavirus: firma Dpcm slitta a domani-Coronavirus: bozza Dpcm, stop impianti sciistici-Coronavirus: M5S a Conte, 'tempi certi per ristori, più incisivi su trasporti'-Coronavirus: Agenzie Scommesse, nuovo Dpcm? 'chiusura inappropriata, siamo discriminati'-Coronavirus: Agenzie Scommesse, nuovo Dpcm? 'chiusura inappropriata, siamo discriminati' (2)-Casa: Megliola (Tecnocasa), 'dopo lockdown in molti optano per abitazioni più ampie'-Ranieri Guerra (Oms): "Virus galoppa, tre strade per gestire epidemia" - Video-Coronavirus: Furlan, 'con violenza non si risolvono gravi problemi, serve coesione sociale'

La vernice che trasforma la nebbia in idrogeno: un nuovo modo per produrre carburante?

Condividi questo articolo:

La vernice che trasforma la nebbia in idrogeno: un nuovo modo per produrre carburante?

Si potrebbe produrre carburante dalla nebbia convertendo il vapore acque in idrogeno. Un’idea che ha colpito gli ingegneri dell’Università di Tecnologia RMIT di Melbourne: hanno sviluppato un composto, ossido di titanio, capace di assorbire l’umidità e di separare le molecole di acqua in idrogeno e ossigeno.

Il composto, una volta mescolato alla vernice, alimenta la reazione usando energia solare. Il procedimento potrà convertire qualsiasi parete in un sistema non inquinate di raccolta di energia.

“E’ un processo molto pulito. Non vi sono sottoprodotti come anidride carbonica o ossido di azoto”, spiega il responsabile della ricerca, lo specialista di elettrochimica e nanotecnologia Torben Daeneke. “E’ una tecnologia combinata di stoccaggio di energia e di tecnologia solare fotovoltaica”. L’idrogeno è la fonte più pulita di energia e può essere usato in cellule di carburante e anche in motori convenzionali a combustione.

La nebbia in realtà non è insispensabile, sarà possibile usare questa vernice anche vicino agli oceani, sfruttando l’umidità che si crea. . “L’acqua marina evapora sotto il sole e il vapore può essere assorbito per produrre carburante, sufficiente ad alimentare congegni di piccola potenza”.

Per migliorare la fase operativa del progetto andrà però raffinato il sistema di raccolta e stoccaggio dell’idrogeno per prevenire esplosioni. I ricercatori assicurano che la tecnologia necessaria in gran parte già esiste e che la vernice potrà arrivare sul mercato entro cinque anni.

Questo articolo è stato letto 16 volte.

energia, Idrogeno, nebbia, vernice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net