ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Raccolta differenziata: il cassonetto intelligente che traccia i rifiuti umidi

Condividi questo articolo:

Il cassonetto intelligente JCO Tracer e’ in grado di tracciare il contenuto dei rifiuti organici che vengono introdotti al suo interno

Un cassonetto intelligente per tracciare la raccolta differenziata dei rifiuti organici. Si tratta del primo cassonetto automatizzato in grado di ‘tracciare’ il contenuto dei rifiuti che vengono introdotti al suo interno.

Il nuovo cassonetto, denominato ‘JCO Tracer’ ed ideato dall’azienda ‘JCO Plastic’ di Battipaglia con la collaborazione di Vodafone, è stato sviluppato sfruttando la tecnologia ‘RFId’. Per chi non lo sapesse, ‘RFId’ (radio-frequency identification) è una tecnologia sviluppata appositamente per l’identificazione dati automatica di oggetti, animali o persone, basata sulla capacità di memorizzare le informazioni attraverso l’utilizzo di particolari dispositivi elettronici, in grado di rispondere all’interrogazione a distanza da parte di appositi apparati fissi o portatili chiamati per semplicità lettori a ‘radiofrequenza’ comunicando (o aggiornando) le informazioni in essi contenute.

Il cassonetto intelligente ‘JCO Tracer’, si apre quindi con un badge magnetico dotato di ‘tag RFId’, posseduto da specifici utenti autorizzati. Una volta richiuso il contenitore, scatta l’elettroserratura che lo rende inaccessibile a chi è sprovvisto del tesserino. Nel contempo, i dati del conferimento (nome dell’utilizzatore, data e codice cassonetto) vengono trasmessi ad una centrale che li elabora e li archivia. 

Il nuovo cassonetto ‘JCO Tracer’, in altre parole, permette di sapere, grazie a questo sistema, quando e cosa viene buttato all’interno del contenitore, individuando in questo caso eventuali rifiuti non conformi ai regolamenti per la raccolta differenziata della frazione organica.

Il cassonetto intelligente ‘JCO Tracer’ per la raccolta dei rifiuti umidi si è aggiudicato il premio Smart Grid messo in palio da SMAU per il sistema ‘smart’ di cui è stato dotato. Attualmente, si sta sperimentando l’uso di questo nuovo cassonetto su un campione di 500 famiglie volontarie del comune di Argenta nel ferrarese, in attesa di ulteriori sviluppi. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(Matteo Ludovisi)

Questo articolo è stato letto 30 volte.

cassonetto, cassonetto intelligente, differenziata, intelligente, raccolta, raccolta differenziata, rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net