Vendevano tartarughe protette su Facebook: due arresti

Condividi questo articolo:

Da una lista sul social network sono partite le indagini delle autorità thailandesi

Due persone sono state arrestate in Thailandia, nella provincia di Khon Khaen, per traffico di tartarughe protette della specie stellata burmese: le autorità hanno tolto ai trafficanti ben sette esemplari, dei quali 3 sicuramente sottratti a una riserva in Myanmar.

È un caso che mette in luce come Facebook possa aiutare i trafficanti, ma allo stesso tempo possa facilitarne la scoperta. Infatti l’indagine è partita sul social network dato che i trafficanti avevano postato una lista degli esemplari in vendita.

Le autorità, dopo aver scoperto il post, hanno continuato a monitorare la pagina fino a quando sono risaliti alla persona coinvolta che poi è stata arrestata.

Ormai il traffico di animali passa per il web, e per questo anche la lotta ai trafficanti deve tenere conto di questo nuovo mercato virtuale.

La tartaruga stellata burmese è una delle specie più a rischio estinzione e nonostante questo è ricercata dai collezionisti in Europa e Stati Uniti.

Anche alcune specie di farfalle sono in via di estinzione, in Europa, negli ultimi anni, hanno subito un declino quasi del 50%.

Questo articolo è stato letto 10 volte.

facebook, tartarughe, Thailandia, traffico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net