ULTIMA ORA:

Isola di Budelli: niente cementificazione

Condividi questo articolo:

L’isola di Budelli è salva: la cementificazione selvaggia proposta dal proprietario, il magnate neozelandese Michael Harte, non si farà

 

L’isola di Budelli non si tocca: i progetti del magnate neozelandese Michael Harte (cementificazione selvaggia) non verranno attuati. ‘Il consiglio del parco oggi ha ripristinato tutti i vincoli respingendo di fatto l’assalto del magnate. Un voto che ha ripristinato la tutela integrale, respingendo di fatto il vero obiettivo del magnate: realizzare suite a Budelli, resort diffuso su Razzoli e Santa Maria con la trasformazione dei fari in hotel 5 stelle super’, ha annunciato, per la gioia degli ambientalisti, il deputato di Unidos, Mauro Pili, commentando la decisione del consiglio direttivo del Parco di La Maddalena che ha ripristinato in serata i vincoli integrali sull’Isola di Budelli, perla dell’Arcipelago. ‘Stop alle ville con vista sulla spiaggia rosa, no secco alle volumetrie più che raddoppiate, no a pontile verso il mare per accesso dalla barca, niente mare interdetto e boa solo per per nababbi’.

 

E se la battaglia contro la cementificazione selvaggia è stata vinta, ora si pensa a ripristinare la proprietà. ‘Ora prosegue la battaglia per sottrarla a nuovi assalti del privato e riprende la battaglia parlamentare per ripristinare la proprietà pubblica del bene e avviare un serio e concreto piano di tutela e valorizzazione dello straordinario patrimonio ambientale e naturalistico. Un bene dei sardi e non del magnate di turno’.

gc

Questo articolo è stato letto 7 volte.

budelli, cementificazione, cemeto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net