ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Libia: le prime parole del comandante ferito a Mazara 'Sono vivo'-Libia: l'abbraccio del comandante ferito con i familiari-Covid Germania, superati i 3,5 milioni di contagi da inizio pandemia: le news-Brasile, strage nella favela di Rio: i morti sono 28-Libia: sindaco Mazara, 'incontrerò i ministri Di Maio e Guerini'-**Libia: al porto di Mazara anche i Carabinieri della Scientifica per i rilievi sul peschereccio**-Libia: peschereccio Aliseo entra al porto di Mazara-Libia: Aliseo scortato da una motovedetta dalla Guardia costiera-Libia: il comandante Giacalone ferito con una vistosa fasciatura sulla testa-Libia: atteso a Mazara l'arrivo del peschereccio 'Aliseo' attaccato dalla Guardia costiera libica-**Covid: ieri 505mila vaccini, oltre 23 mln dosi somministrate da inizio campagna**-Infortuni: Gambardella (Cisl Basilicata), costituire tavoli di crisi sulla sicurezza-Covid: Draghi, da Ue 80% export vaccini, altri Paesi rimuovano blocchi, bene Biden-Covid: Draghi, a big pharma ingenti risorse pubbliche, restituiscano a chi ha bisogno-Covid: Draghi, se ben congegnata deroga brevetti non è disincentivo per chi produce-Covid: la via di Draghi sui brevetti, 'deroga a tempo e stop blocco export vaccini'-Covid: la via di Draghi sui brevetti, 'deroga a tempo e stop blocco export vaccini' (2)-Giustizia: Salvini, 'referendum un aiuto a Draghi, nessuna sfiducia verso Cartabia'-Ue: Sassoli, 'nessuno resti indietro, ora tocca a noi'-Covid: Von der Leyen, 'ragioniamo ma deroga brevetti non risolverà problema'

Web, lo sciopero di internet non c’e’ stato. Google, Facebook e Wikipedia sono online

Condividi questo articolo:

Internet non ha scioperato. Perché? Perché il Senato americano ha rinviato, a data da definirsi, la discussione e il voto delle leggi antipirateria Sopa e Pipa

Internet non sciopera. Almeno non oggi. Venerdì avevamo annunciato l’ipotesi di uno sciopero, il 23 gennaio, dei principali siti internet, allarmando gli amanti e i frequentatori della rete. Ma Google, Facebook, Wikipedia e Youtube oggi possono essere, fortunatamente, visitati online come tutti gli altri giorni.

Perché internet non ha scioperato? Perché il Senato statunitense ha fatto un passo indietro sulla decisione di approvare le leggi antipirateria Sopa e Pipa, che avrebbero colpito anche i siti che quotidianamente visitiamo. Sarà stata la paura dell’annuncio di uno sciopero dei più grandi siti, con la conseguente reazione del popolo di internet, o la reazione disperata alla chiusura dei siti Megavideo e Megaupload, ma i politici americani hanno rimandato tutto.

Precisamente, si legge sul New York Times, che il Senato americano ha accantonato i due disegni di legge antipirateria rimandando la discussione dei due a data da definirsi. E il rinvio della discussione è stato annunciato da Harry Reid, un senatore statunitense, su Twitter, uno dei social network che ha contribuito a organizzare le proteste contro la legge.

Niente paura, quindi, di rimanere fuori dal mondo a cui internet ci introduce quotidianamente. Facebook, Google, Wikipedia, Youtube e gli altri siti non scioperano, oggi. (gc)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

facebbok, google, internet non sciopera, perchè internet non ha scioperato, sciopero dei principali siti, sciopero internet, youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net