ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"

Dalla Scozia arrivano i robot salva coralli

Condividi questo articolo:

Le barriere coralline che abitano i fondali degli oceani saranno salvate da dei robot, capaci di curare e assistere la crescita dei coralli

Le barriere coralline che abitano gli oceani potranno essere salvate da dei robot. Un team di ricercatori dell’Universita’ Heriot-Watt sta sviluppando dei robot capaci di curare i coralli che si trovano nelle acque profonde al largo della costa scozzese, simili a quelli che si trovano nelle zone tropicali e poi verranno usati in tutto il mondo.

I robot, per salvare le barriere coralline, si ispireranno alla ‘biomimetica’, lo studio in cui la natura diventa l’esempio da seguire per migliorare l’ambiente e il mondo:  come gli sciami di api, vespe e termiti lavorano insieme per costruire strutture complesse, i robot chiamati ‘coralbot’ lavoreranno insieme per riparare le parti danneggiate, permettendo ai coralli di continuare a crescere.

Barriera corallina

Da quando le barriere coralline sono in pericolo di estinzione, alcuni subacquei volontari hanno assistito  la crescita degli abitanti degli oceani. Ora ci penseranno i robot, che saranno molto più efficienti degli uomini, dal momento che scenderanno a profondità maggiori e agiranno più velocemente.

(gc)

Questo articolo è stato letto 29 volte.

barriere coralline, cambiamenti climatici, corallo, oceani, robot Corallo, robot salva Coralli

Comments (7)

  • I have been exploring for a little for any high-quality articles or blog posts in this kind of house . Exploring in Yahoo I finally stumbled upon this site. Reading this info So i?¦m glad to express that I have a very excellent uncanny feeling I found out just what I needed. I most definitely will make certain to do not put out of your mind this website and give it a look on a constant basis.

  • … [Trackback]

    […] Find More on that Topic: ecoseven.net/ambiente/news-ambiente/dalla-scozia-arrivano-i-robot-salva-coralli/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net