ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Arte: inchiesta opere De Dominicis, resta a Roma procedimento per Sgarbi e altri venti**-Tridico: "Inps partecipe nel sostegno alla ripartenza"-Calcio: Sassuolo, Dionisi è il nuovo allenatore-Maturità, preside Righi (Roma): "i protagonisti sono gli studenti non i prof, vanno capiti ruoli"-Libri: Premio Biella Letteratura e Industria, scelti i 5 finalisti-Libri: Premio Biella Letteratura e Industria, scelti i 5 finalisti (2)-Tragedia Mottarone: Fiano, 'osceno diffondere video morte in diretta'-Maturità: preside Virgilio, 'a Milano tutto ok, clima positivo e no rischio aumento bocciature'-Maturità: preside Virgilio, 'a Milano tutto ok, clima positivo e no rischio aumento bocciature' (2)-**Covid: nel milanese 75 nuovi casi, 30 a Milano città**-**Pd: Calenda, 'sospeso per critiche a Bettini? provvedimento degno di Ceausescu'**-Inps, al via convenzione 'Inps per tutti, rete agile di Welfare' con Caritas Ambrosiana-Energia, Ue potenzia accesso elettricità nell'area di Virunga-**Roma: 20enne mori’ per buche, a processo titolari ditta manutenzione**-Letteratura: Brontë Society lancia campagna per bloccare asta manoscritti-Letteratura: Brontë Society lancia campagna per bloccare asta manoscritti (2)-Tragedia Mottarone: Malpezzi, 'video non aggiunge nulla, offende dolore'-Comunali Roma, Michetti: "Cittadino deve sentire amministrazione vicina"-Il Gemelli di Roma e il Giglio di Cefalù insieme per cura e ricerca-Bellantone (Gemelli): "A Cefalù eccellenze per impedire turismo sanitario"

Monouso? No, grazie

Condividi questo articolo:

Bandita la plastica monouso, grazie a una normativa europea

Arriva dal Parlamento UE lo stop alla plastica monouso a partire dal 2021, per ridurre in maniera significativa i rifiuti urbani. Da quella data, infatti, saranno vietati posate, piatti, cannucce, bastoncini per palloncini e buste che, insieme agli imballaggi, costituiscono il 70% dei rifiuti marini.

Gli eurodeputati hanno messo al bando anche i contenitori in polistirolo espanso utilizzati dai fast food, i mozziconi di sigaretta e attrezzi da pesca in plastica, che rappresentano il 27% dei rifiuti rinvenuti sulle spiagge

In poche parole, da una parte saranno messi al bando i prodotti di plastica monouso per i quali sono facilmente disponibili soluzioni alternative, dall’altra si limiterà l’uso di quelli per i quali non esistono valide alternative, riducendone il consumo.

Se il consumo di prodotti come i contenitori alimentari dovrà quindi essere ridotto del 25% entro il 2025, la quantità di mozziconi di sigaretta andrà ridotta invece del 50% entro il 2025 e dell’80% entro il 2030. Molto probabilmente saranno i produttori di tabacco a doversi far carico dei costi di trasporto, raccolta e trattamento.

Il futuro del nostro pianeta dipende proprio da queste scelte

Gli adulti di domani probabilmente non sapranno cosa sia un imballaggio o, semplicemente, utilizzeranno materiali di nuova generazione, a base di alghe o barbabietola.

Questo articolo è stato letto 14 volte.

europa, normativa, plastica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net