ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
google green

La svolta green di Google

Condividi questo articolo:

google green

Compensando tutto il carbonio che abbia mai emesso, Google annuncia di aver saldato il suo conto con il pianeta

Google ha annunciato di aver ora investito in un numero sufficiente di compensazioni di carbonio di alta qualità per eliminare completamente la sua impronta di carbonio. A quanto pare, infatti, l’azienda ha compensato tutto il carbonio che abbia mai emesso, dall’inizio della sua storia.

Google è riuscita ad avere zero emissioni per la prima volta nel 2007.

Ora l’obiettivo è che tutti gli uffici e i data center di Google funzionino con energia senza emissioni di carbonio entro il 2030.

“Faremo cose come accoppiare fonti di energia eolica e solare insieme e aumentare il nostro uso della batteria”, ha detto l’amministratore delegato Sundar Pichai, secondo la BBC. “E stiamo lavorando a modi per applicare l’intelligenza artificiale per ottimizzare la nostra domanda di elettricità e le previsioni”.

Il piano di Pichai potrebbe creare 12.000 posti di lavoro in più nei prossimi cinque anni.

“L’annuncio di oggi, combinato con la promessa di Google a maggio di non creare più soluzioni di intelligenza artificiale per l’esplorazione di petrolio e gas a monte, mostra che Google prende sul serio il proprio ruolo nella lotta al cambiamento climatico“, ha affermato Elizabeth Jardim, senior corporate campaigner per Greenpeace USA.

Questa è ovviamente una buona notizia. Tuttavia, l’idea di compensare tutto l’uso passato di carbonio da parte dell’azienda potrebbe non reggere se la si guarda più da vicino. Finora gli offset di Google si sono concentrati sulla cattura del gas naturale che fuoriesce dalle discariche e dagli allevamenti di suini.

Come sottolinea la BBC, non è qualcosa che i governi dovrebbero già fare?

Inoltre, anche piantare gli alberi per catturare l’anidride carbonica – una popolare strategia di compensazione – ha i suoi problemi, come garantire che quegli alberi non brucino mai o non vengano mai abbattuti.

In ogni caso, anche gli altri giganti della tecnologia hanno annunciato piani per ridurre o eliminare il loro utilizzo di carbonio.

Microsoft prevede di essere carbon-negative entro il 2030.

Amazon ha detto che sarà a impatto zero entro il 2040 e Apple prevede di avere un business e una catena di fornitura manifatturiera completamente carbon neutral entro il 2030.

La speranza, ovviamente, è che tutto questo generi ispirazione ed emulazione.

Speriamo.

 

 

Questo articolo è stato letto 12 volte.

Amazon, carbon free, emissioni, emissioni zero, google, green, Microsoft

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net