ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Scuola: Suor Monia Alfieri, 'cv studente? Va migliorato per non incrementare diseguaglianze'**-Roma: Madia, 'spero si stoppi farsa ricerca donna-figurante per le primarie'-Al via II edizione 'Kinderometro' indagine su evoluzione rapporto genitori e figli-**Ciclismo: Giro d'Italia, Mader vince 6a tappa, Attila Valter nuova maglia rosa**-Roma: Gualtieri pubblica foto con Cirinnà, 'insieme per Capitale diritti, ecologia, lavoro'-Omofobia: Gasparri, 'limitare ddl Zan a violenze e discriminazioni'-Giustizia: Serracchiani, 'riforme in Parlamento con tutti e senza bandierine'-Gruppo Cap: al via patto collaborazione con Comune Milano per quartiere di via Rimini-Gruppo Cap: al via patto collaborazione con Comune Milano per quartiere di via Rimini (2)-Gruppo Cap: al via patto collaborazione con Comune Milano per quartiere di via Rimini (3)-Atletica: Jacobs fa 9.95 a Savona, record italiano dei 100 metri-Al via II edizione 'kinderometro' indagine su evoluzione rapporto genitori e figli-Mo: Cuppi, 'pace con accordo internazionale chiaro e condiviso'-Giustizia: Malpezzi, 'le riforme si fanno in Parlamento'-**Giornalisti: Sallusti si dimette dal Giornale dopo 12 anni**-Vaccini Lazio, weekend open day AstraZeneca over 40: iscrizioni aperte-**Giornalisti: Feltri, 'rumors Sallusti a Libero? Non confermo, ma se viene sarei molto lieto'**-Giustizia: Letta, 'Pd sostiene Cartabia per coraggiosa riforma'-Giustizia: Letta, 'con riforme Italia più credibile in Ue per Next generation permanente'-Banca Ifis, Geertman: 'Gruppo resiliente, risultati confermano nostro modello'

I sacchetti della spesa a lungo termine funzionano?

Condividi questo articolo:

Molti rivenditori offrono buste per la spese più spesse, pensate per il lungo termine, ma non stanno sortendo l’effetto sperato

Per il problema dei sacchetti di plastica monouso, acquirenti e rivenditori hanno cercato di fare molte cose: per esempio, attrezzandosi con carrelli e buste portate da casa, da una parte, e facendo pagare i sacchetti in plastica dall’altra. Entrambe cose che possono sortire un certo effetto.

Ma poi, ne sono state fatte anche altre. Per esempio, c’è stata l’idea, da parte di molti rivenditori, di offrire buste di plastica più spesse e robuste alla cassa, delle buste che potessero diventare «borse» che i consumatori avrebbero potuto continuare ad usare, visto che non avrebbero corso il rischio di strapparle con troppo peso o lesionarle con l’angolo appuntito di qualche confezione.

Sfortunatamente, però, questa cosa pare non aver funzionato.

The Guardian riferisce che il passaggio a queste «borse per la vita» ha effettivamente comportato un maggiore utilizzo di materie plastiche nell’ultimo anno, nonostante le promesse dei rivenditori di ridurle, secondo quanto riportato da un report appena pubblicato dalla Environmental Investigation Agency (EIA) e da Greenpeace.

Queste buste più spesse, infatti, richiedono molta più plastica per essere fabbricate, il che significa che sono molte di più le risorse che vanno sprecate quando non vengono riutilizzate (come di solito accade). Quindi si tratta di una soluzione che aggrava il problema, piuttosto che offrire una soluzione realistica.

Il punto è sempre lo stesso, ci si deve spostare culturalmente dall’idea che si è sempre avuta del fare la spesa, capendo che i packaging sono da eliminare e che dobbiamo essere noi a fare qualcosa di concreto.

Noi consumatori, ma anche noi rivenditori, trovando modi di incoraggiarci tutti alla pratica del non utilizzo della plastica.

 

Questo articolo è stato letto 124 volte.

buste spesa, inquinamento, packaging, sacchetti a lungo termine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net