ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Shoah: a partire da Letta, l'omaggio del Pd per il Giorno della memoria-Bollette: Cornetto Bourlot (Luxy), 'soffriamo per aumenti, impatto su materie prime'-Luxy, in 2022 obiettivo +15%. Cornetto Bourlot: "M&A? Ci guardiamo attorno"-Design: Cornetto Bourlot (Luxy), 'in 2022 obiettivo +15%, M&A? Ci guardiamo attorno' (3)-Shoah, la trans sopravvissuta a Dachau: "Io sempre discriminata, lì ho visto l'orrore vero"-Calcio: Lega A, su principi informatori richiesta differimento termini a Figc-Barilla, per il suo 145° anniversario nuovo logo e confezione più sostenibile-Covid: Bryan Adams rinvia i concerti di Roma, Firenze e Conegliano Veneto-**Cinema: Robert Pattinson, 'Batman non uccide', i fan lo contestano**-**Quirinale: Malpezzi, 'maggioranza larga scelga insieme, si aspetta che tutti lo capiscano'**-Quirinale: Scotto, 'quarto voto dimostra che c.destra ha solo 441 voti'-Quirinale: Fornaro, 'quarto voto conferma, non c'è maggioranza di parte'-Quirinale: Ruotolo, '166 voti per Mattarella, non è caso di fare riflessione?'-**Quirinale: voti a Riccardo Muti, Spillo Altobelli e il giornalista Luigi Vicinanza**-Quirinale: Mattarella 166, Di Matteo 56, Casini 3, Belloni 2, Cassese 1-**Covid: Gip archivia denuncia Codacons contro Burioni per diffamazione**-Quirinale: risultato ufficiale, Mattarella 166, bianche 261, astenuti 441-**Quirinale: centrodestra non vota, si astengono 441 su 453**-Olimpiadi: Amnesty, 'atleti devono poter parlare sui temi dei diritti della Cina'-**Quirinale: terminata chiama delegati Regioni, a breve inizio spoglio quarto scrutinio**

Al via Kyoto 2, ma non aderiscono Usa, Russia, Cina e altri

Condividi questo articolo:

L’Ue e pochi altri Paesi aderiscono a Kyoto 2 per combattere i cambiamenti climatici. Restano fuori dall’accordo potenze come Usa, Russia, Cina e Giappone

Il protocollo di Kyoto avrà una seconda fase: nella Conferenza sui cambiamenti climatici, a Doha, l’Ue e qualche altro Paese hanno deciso di proseguire gli impegni presi con il primo protocollo di Kyoto. La notizia è del tutto positiva, se non fosse che a impegnarsi a ridurre ulteriormente le emissioni di gas serra sono solo l’Ue e qualche altro Paese. Rimangono fuori dal patto i Paesi grandi inquinatori, quali Usa, Canada, Giappone, Russia, Cina, India, Brasile, Messico, Sud Africa e  Nuova Zelanda.

Il protocollo di Kyoto, dopo due settimane di difficili negoziati, andati avanti oltre la scadenza fissata, è stato esteso fino al 2020. Obiettivo principale degli impegni presi è quello di combattere il surriscaldamento del pianeta, che potrebbe intensificare uragani, inondazioni e aumento del livello del mare. 

A non aderire al protocollo di Kyoto 2 sono state anche alcune grandi potenze. Come mai? I grandi Paesi sviluppati non hanno voluto prendere impegni immediati sulla riduzione di anidride carbonica né sugli aiuti ai Paesi emergenti e in via sviluppo per la prevenzione dei danni provocati dai cambiamenti climatici e la compensazione dei danni subiti dopo catastrofi ambientali. Fra le ragioni per cui non hanno aderito a Kyoto 2 anche la difficoltà dovuta alla crisi economica. 

La prima fase del protocollo di Kyoto scadrà il 31 dicembre prossimo: gli obiettivi fissati 22 anni fa non sono stati ancora raggiunti, ma la volontà dimostrata dall’Ue e da altri Paese ad aderire a Kyoto 2 dimostra che vi è ancora la volontà e la speranza di cambiare e migliorare il ostro Mondo.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 662 volte.

cambiamenti climatici, Doha, emissioni di CO2, protocollo di kyoto, Unione europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net