ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Quirinale: Letta, ‘domani fondamentale incontro maggioranza, no spaccature’-Burkina Faso: Ecowas sospende Paese dopo il golpe militare-**Quirinale: Orlando, 'segnale molto forte su Mattarella bis da Parlamento'**-Quirinale: Renzi, 'Belloni? Non la voteremo'-Quirinale: Renzi, 'c’è qualcuno cresciuto con senso istituzionale di un Gormito'-Quirinale: Renzi, 'Mattarella? Ogni giorno più probabile che si finisca da lui'-Quirinale: Verducci, 'da Parlamento indicazione chiara su Mattarella'-**Quirinale: fonti, confronto su candidature femminili, Severino, Cartabia e Belloni**-Quirinale: fonti Nazareno, 'prendere atto spinta trasversale Parlamento per Mattarella'-**Quirinale: una scheda in più rispetto a votanti, scrutinio comunque valido**-Quirinale: Ceccanti (Pd), 'annotare e tenere conto dei voti per Mattarella'-**Quirinale: domani settimo scrutinio alle 9.30**-Quirinale: risultato sesto scrutinio, Mattarella 336 voti, 106 schede bianche (2)-Quirinale: risultato sesto scrutinio, Mattarella 336 voti, 106 schede bianche-Quirinale: fonti Nazareno, 'confronto anche su candidate, ma ci vuole serietà'-Ue: Eurostat, salari minimi in 21 Stati membri, superori a 1.500 euro in 6 paesi-**Quirinale: Renzi, 'se è lei, domani proporremo di non votare Belloni'**-Quirinale: terminato spoglio, per Mattarella 337 voti, più del doppio di ieri-Quirinale: Renzi, 'Belloni inaccettabile, è mia amica ma non la voterò'-Calcio: Vlahovic, 'voglio rendere la Juve orgogliosa, lotteremo fino alla fine'

Kyoto: Italia arranca su obiettivi di riduzione delle emissioni

Condividi questo articolo:

Rischio di stop del processo di riduzione delle emissioni di CO2 in Italia, Austria e Lussembrugo, ancora lontane dall’obiettivo del 20-20-20 per riduzione consumi, incremento delle rinnovabili e riduzione dei consumi energetici

Obiettivi di Kyoto ancora distanti per l’Italia che si ferma al 4,8% di taglio di CO2 rispetto ai livelli del 1990 contro la riduzione del 6,5% prevista per il nostro Paese. In complesso però l’Europa dei 27 nel suo complesso prosegue verso il raggiungimento degli obiettivi al 2020. Questo è quanto certificato dall’Agenzia europea dell’Ambiente che oltre all’Italia punta la lente su Austria e Lussemburgo. Ancora dati preliminari dunque ma che indicano una tendenza ancora non positiva che deve essere necessariamente rivista per tagliare le emissioni di CO2 al 2020, del 20% della CO2, del 20% dei consumi di energia e una quota del 20% di consumi da rinnovabili.

A subire le eventuali conseguenze di un mancato raggiungimento degli obiettivi europei però potrebbe non essere solo l’ambiente, ma anche le casse dello Stato. Infatti per chi non rispetterà i parametri fissati in arrivo pesanti multe comminate dalla Corte europea. Intanto però a Bruxelles si sono avviate le consultazioni per avviare una fase 2 di Kyoto con obiettivi che potranno essere ancora più ambiziosi, ma la strada è ancora in salita per via del mancato accordo sulla fase di transizione tra i due impegni e sulla applicabilità a livello globale e non solo in ambito europeo.

Le prime stime per il 2010 in ambito europeo segnalano un incremento del 2,4 % delle emissioni di gas a effetto serra nell’UE rispetto al 2009, dovuto alla ripresa economica verificatasi in molti paesi, nonché a un maggiore fabbisogno di riscaldamento generato da un inverno più rigido. Tuttavia, il passaggio dal carbone al gas naturale e la crescita sostenuta della produzione di energie rinnovabili hanno consentito di arginare l’aumento di queste emissioni. 

(Natale Accetta)

 

 

Questo articolo è stato letto 2 volte.

Agenzia europea dell’ambiente, bruxelles, CO2, Italia, kyoto, obiettivi di Kyoto, protocollo di kyoto, riduzione delle emissioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net