futuro della terra

Come sarà il futuro della Terra?

Condividi questo articolo:

futuro della terra

Secondo gli esperti i 6 mesi dopo il lockdown determineranno il futuro della Terra

Ci sono state grandi discussioni sia durante il lockdown che dopo, in merito a quello che siamo riusciti a vedere del mondo mentre eravamo bloccati dentro casa.

La quarantena e il conseguente blocco del traffico e di molte industrie ha fatto prendere una grande respiro alla Terra: le emissioni sono diminuite, le immagini satellitari ci hanno mostrato un pianeta per come non lo vedevamo da decenni e gli animali selvatici sono venuti a farci visita nelle città.

Secondo gli scienziati, però, i livelli di anidride carbonica potrebbero riaumentare in un batter d’occhio geologico.

A The Guardian, Fatih Birol, il direttore esecutivo della International Energy Agency (IEA), ha detto che dà al mondo sei mesi per rimettersi in carreggiata dopo il lockdown ed evitare che il danno che stiamo provocando al pianeta diventi irreversibile.

«Quest’anno è l’ultima occasione che abbiamo, se non vogliamo vedere un rimbalzo del carbonio», ha detto Birol al giornale. «I prossimi tre anni determineranno il corso dei prossimi 30 e oltre».

È questo è il motivo per cui gli esperti stanno esortando i governi a disporre di pacchetti di recupero sostenibili.

L’IEA ha pubblicato un report su queste tematiche spiegando che, per poter arrivare a una ripresa green, si deve privilegiare la creazione di più posti di lavoro ecologici anziché il ritorno all’economia a basse emissioni di carbonio, cercando di riformare la generazione e il consumo di energia con la costruzione di parchi eolici e solari e l’adeguamento degli edifici esistenti per migliorarne l’efficienza energetica.

Ad aprile, le emissioni globali di biossido di carbonio erano scese in media del 17%. Sfortunatamente, sono già schizzate al 5% rispetto ai livelli del 2019.

Birol non è il solo a chiedere una ripresa green: gli esperti di tutto il mondo stanno sollecitando una riforma. Speriamo che vengano ascoltati.

Questo articolo è stato letto 26 volte.

ecologia, emissioni, futuro della terra, green, lockdown

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net