L’isola dei serpenti

Condividi questo articolo:

È la più pericolosa al mondo

Avete mai sentito parlare di “Ofidiofobia”?

Consiste nella paura morbosa, persistente e spesso ingiustificata degli ofidi (l’ordine dei rettili apodi che comprende tutti i serpenti) e, talora, delle forme serpentine in generale.

Se soffrite di questa “fobia” allora vi sconsigliamo vivamente di bazzicare nelle zone che vi stiamo per presentare.

Si chiama Queimada Grande ed è l’isola con la più alta concentrazione di serpenti velenosi al mondo: secondo una stima dello Smithsonian Institute, ospita tra i 2.000 e i 4.000 serpenti velenosi su una superficie di poco più di 4.000 metri quadrati.

Si trova al largo delle coste del Brasile ed è l’habitat naturale del ferro di lancia dorato (Bothrops insularis), un crotalo considerato tra i serpenti più pericolosi al mondo – deve il suo nome per la particolare colorazione della pelle -, visto che il suo veleno potenzialmente può uccidere una persona in meno di un’ora ed è mortale nel 7% dei casi (senza contare che un altro Bothrops è responsabile del 90% dei morsi in tutto il Brasile). Questo spiega perché l’isola sia fonte di numerose leggende e storie paurose che si tramandano tra i pescatori della costa.

La classifica dei 5 serpenti più velenosi al mondo

Al mondo esistono all’incirca 350 razze di serpenti velenosi e la maggior parte di esse sono originarie del continente australiano e asiatico. I serpenti iniettano il veleno attraverso il loro morso. Attaccano solo per nutrirsi o se si sentono minacciati.

Vediamo quali sono i 5 serpenti più velenosi al mondo!

Il più velenoso in assoluto è il serpente Taipan, che vive in Australia.

È australiano anche il secondo serpente più velenoso al mondo, il Serpente Bruno occidentale. Basta, infatti, una goccia del suo veleno neurotossico per uccidere un essere umano. Può raggiungere i tre metri di lunghezza e ha una colorazione bruna uniforme su tutto il corpo.

Al terzo posto troviamo il Mamba nero che oltre a possedere un morso micidiale è anche il serpente più veloce del mondo. Vive nelle foreste dell’Africa equatoriale e si riconosce per la colorazione olivastra. Il nome deriva dal colore dell’interno della bocca che è nerissima. È lungo circa 4 metri e il suo morso è fatale nel 100% dei casi.

Al quarto e quinto posto, due serpenti della famiglia dei cobra, il Cobra Delle Filippine e il Cobra Reale, entrambi originari dell’India e del sud est asiatico. Il primo possiede il veleno più potente della famiglia dei cobra, capace di uccidere in 30 minuti. Una sua caratteristica è quella di riuscire a sputare il veleno fino a tre metri di distanza.

D.T.

Questo articolo è stato letto 42 volte.

classifica serpenti più velenosi, isola dei serpenti, serpenti, serpenti velenosi

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net