ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: focolaio covid al Tottenham, Conte 'siamo un po' spaventati'-Calcio: Pelè ricoverato di nuovo in ospedale per curare tumore al colon-Calcio: Spalletti, 'ora la maglia pesa di più, mantenere testa lucida'-Calcio: Spalletti, 'Osimhen? Siamo molto fiduciosi conoscendo il ragazzo'-Noury (Amnesty): "Zaki modello di difensore diritti"-Manovra: Spada (Assolombarda), 'fiducioso, tante volte le idee possono cambiare'-Scala: Spada (Assolombarda) 'Prima momento emozionante, ora speriamo in tante altre Prime'-Calcio: Udinese, Cioffi tecnico ad interim-F1: team tedesco Mercedes rinuncia a sponsorizzazione controversa-Scala: Bracco, 'è stata la Prima di tutto il Paese'-Castiglia (Art.101 Anm): "Subito riforma Csm, basta correnti"-Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (3)-Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (5)-Migranti: Papa, 'davanti ai loro volti non possiamo girarci dall'altra parte'-Papa: 'ideale santità non questione di immaginette, vivere ogni giorno umili e gioiosi'-Papa: 'ideale santità non questione di immaginette, vivere ogni giorno umili e gioiosi' (2)-Pisa: aggredisce la ex e il suo nuovo compagno con schiaffi e pugni ma la donna non lo denuncia-Università, il nuovo campus della Lumsa di Palermo-Università: il nuovo campus Lumsa sede Palermo, riqualificazione area ex stazione Lolli (2)-Covid oggi Germania, 69.601 contagi e 527 morti

Le capre arrampicatrici sono una risorsa per il Marocco

Condividi questo articolo:

Da questo buffo animale un contributo importante per la salvaguardia delle foreste

Secondo un nuovo studio, le capre arrampicatrici hanno piantato alberi e ricostruito foreste sputando i noccioli dei frutti di argan di cui si nutrono.

Questi ruminanti, a cui è stato dedicato un intero articolo sulla rivista Frontiers in Ecology and the Environment, vivono nelle aride terre del sud-ovest del Marocco e sono famosi per arrampicarsi sugli alberi fino a 30 metri di altezza. Raggiungono le cime degli alberi di argan e mangiano i frutti. I semi rimangono nel loro rumine e vengono rigurgitati in un secondo momento.

I semi della pianta di argan non finiscono nelle feci delle capre grazie alla loro dimensione, che non permette il transito. Una volta espulsi, danno vita a nuovi alberi o finiscono nelle mani degli agricoltori, che li utilizzano per produrre l’olio, utilizzato nella cucina marocchina o per la produzione di cosmetici di lusso.

Le capre si sono dimostrate una risorsa non solo in Marocco. Ad esempio, la Zaytuna Farm, un sito di addestramento sulla permacoltura nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, ha coinvolto le capre in un interessante progetto di riforestazione.

 

Questo articolo è stato letto 131 volte.

capre, Marocco, riforestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net