ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calderone: "Protesta giovani professionisti perché ignorati da politica"-Lav, mucche in condizioni raccapriccianti in allevamento già denunciato-**Dl semplificazioni: bozza, Commissario Arcuri si occuperà di ripresa anno scolastico**-Villarosa: "Piazza Affari deve tornare sotto controllo italiano"-Mafia: arresti Trapani, gip nega manette per ex deputato Ruggirello-Vivendi: rafforza i suoi impegni di Corporate Social Responsibility-Mafia: ordinanza, 'arresto Ruggirello duro colpo per boss Asaro'-Fase 3: prezzi case a Milano già in aumento, nel secondo trimestre +7%-Psoriasi malattia sottovalutata, mozione per 'Carta delle priorità'-Coronavirus: hotel Michelangelo ha ospitato 511 persone in quarantena, età media 42 (2)-Dl semplificazioni: Conte, 'legalità e trasparenza, procedure veloci per certificazione antimafia' (2)-Dl semplificazioni: Conte, 'ricostruzioni più semplici ma senza consumo suolo'-Aspi: Conte, 'non siamo ancora riusciti a sbloccare dossier, concessionario blindato'-Alitalia: Conte, 'compagnia deve camminare con proprie gambe'-**M5S: Casaleggio arrivato a P.Chigi per incontro con Conte**-Ex Ilva: Conte, 'ritardo ma dossier va avanti'-Dl semplificazioni: Conte, 'legalità e trasparenza, procedure veloci per certificazione antimafia'-Coronavirus: hotel Michelangelo ha ospitato 511 persone in quarantena, età media 42-Pil: Conte, 'calo significativo e previsto, non ci lasciamo spaventare'-Industria: Spada (Assolombarda), 'sì a 4.0 strutturale, mai compreso perché smontata'

Il progetto Swmed , per un uso sostenibile dell’acqua nel Mediterraneo

Condividi questo articolo:

La Regione Lazio e’ capofila del progetto Swmed, che promuove l’uso sostenibile dell’acqua nel Mediterraneo

 

Arrivare a un uso sostenibile dell’acqua è un obiettivo di alto valore etico. Ad Aprile 2014 terminerà il progetto europeo Swmed per la tutela e l’ottimizzazione dell’utilizzo dell’acqua dolce nel Paesi del Mediterraneo. I territori coinvolti sono la Sicilia, L’Isola di Gozo a Malta, il Governorato di Ariana, Nabeul e Tunisi, in Tunisia e l’intero Territorio Palestinese (Gaza e West Bank). 

La Regione Lazio svolge un doppio ruolo all’interno del progetto Swmed. Oltre ad essere capofila come regione importante, con una lunga storia di cooperazione internazionale nel bacino del Mediterraneo, è regione coordinatrice, cura la parte economico-finanziaria e giuridico-amministrativa ed è responsabile delle attività di comunicazione dei risultati raggiunti.

Il progetto è finanziato per il 90% dalla Commissione europea per un importo totale di 1,7 milioni di euro. L’obiettivo è quello di promuovere in ciascuno dei paesi partecipanti politiche volte al soddisfacimento dei bisogni idrici e delle esigenze igenico-sanitarie della popolazione riducendo il prelievo d’acqua. Le attività previste vedono lo studio in loco dell’analisi dell’acqua per definire una metodologia di risparmio idrico “su misura”.

(gc)

 

Chiara Palmieri

Questo articolo è stato letto 2 volte.

acqua, acqua mediterraneo, mediterraneo, uso sostenibile acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net